Juve, il fattore Zidane è un'insidia per Pogba

Al-Khelaifi vorrebbe al Psg il tecnico che, da sempre, è un estimatore del Polpo. Ma i bianconeri puntano sul rapporto con Allegri e sulla volontà di Paul di tornare a Torino
Juve, il fattore Zidane è un'insidia per Pogba© Marco Canoniero

TORINO - Per qualche ora l’indiscrezione ha terremotato l’ambient Paris Saint-Germain. Una parentesi aperta con l’annuncio e chiusa con la smentita, ma questo non significa che l’eventualità non possa ripresentarsi. Il riferimento va al lancio di una notizia da parte di Rmc Sport, ovvero quella di un accordo raggiunto con Zinedine Zidane quale allenatore. Una non-notizia, a sentire le parole successive di Alain Migliaccio, consigliere e confidente del tecnico che ha (ri)fatto grande il Real Madrid prima di staccare la scorsa stagione, quando si era congedato dopo non aver resistito al richiamo di Florentino Perez. «Queste voci su un accordo con il Psg - così Migliaccio - non hanno fondamento. Né Zinedine né io siamo stati contattati direttamente dal proprietario del club». Club che, ricordiamolo, è nel mezzo di un cambiamento radicale dopo l’allontamento di Leonardo dalla stanza dei bottoni e di Mauricio Pochettino dalla panchina, complice il nuovo spazio di potere concesso a Kylian Mbappè dopo il rinnovo (o per convincerlo a rinnovare, oltre al contributo di una notevole dose di milioni).

Juve, casting vice-Vlahovic: chi scende e chi sale
Guarda la gallery
Juve, casting vice-Vlahovic: chi scende e chi sale

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...