Crotone-Lazio 0-2: festa sotto la pioggia con Immobile-Correa

I biancocelesti fanno un gol per tempo: prima segna il bomber biancoceleste, poi il Tucu chiude i giochi

© ANSA

CROTONE - La Lazio più forte di Crotone, pioggia e vento. I biancocelesti vincono allo Scida in una situazione climatica difficile. Immobile nel primo tempo, Correa nel secondo. I calabresi si arrendono nonostante l’impegno. Reina poco impegnato, l’acqua sicuramente protagonista. Inzaghi esulta e pensa già alla Champions. Troppo importante ripartire con i tre punti dopo la sosta. Ora prova di maturità in Europa: martedì c’è lo Zenit.

Lazio, due gol sotto al diluvio: Crotone battuto 2-0
Guarda la gallery
Lazio, due gol sotto al diluvio: Crotone battuto 2-0

Crotone-Lazio, la cronaca

Piove, campo allagato. Servono alcuni minuti per prendere confidenza con il pallone. Immobile prova a sorprendere Cordaz in uscita, poco dopo Simy sfiora il palo a pochi passi da Reina. La prima vera occasione per la Lazio capita al quarto d’ora: cross di Patric, Luis Alberto di testa è poco incisivo. Il portiere del Crotone para e ringrazia. Ma poco dopo, sul tuffo di Immobile servito da Parolo, non può nulla. Biancocelesti in vantaggio: Ciro è tornato e festeggia subito. Davanti alla camera zittisce tutti e manda baci alla sua Jessica. Serviva un gol per scrollarsi da dosso tutto il nervosismo accumulato nelle ultime settimane con il caos tamponi. Inzaghi si sgola, vuole il raddoppio. Poco prima dell’intervallo, Cordaz dice no ad un colpo di testa di Fares. Si lotta su ogni pallone. La pioggia cessa un poco, il terreno di gioco però, rimane inzuppato pesantemente in alcune zone.

La chiude Correa

Fuori Parolo e Fares, ammoniti. Dentro Akpa Akpro e Marusic. Petriccione prova a impensierire Reina da fuori, il portiere spagnolo blocca a terra senza problemi. Poi al 57’ Immobile serve Correa in profondità, il Tucu da posizione defilata, con un colpo da biliardo, manda all’angolino lontano. Raddoppio Lazio e festa con l’argentino. Reina stoppa ancora da terra su Reca, il Crotone ci prova con insistenza. Dopo un’ora di gioco fuori Correa e dentro Caicedo. Stroppa toglie Petriccione e inserisce Dragus, calabresi a trazione anteriore. Caicedo sfiora il tris al 72’ sotto un diluvio incredibile. Inzaghi fa uscire Immobile, al suo posto Andreas Pereira. C’è la Champions, meglio risparmiare un po’ di fatiche. Al 78’ stesso discorso: out Patric, in campo Hoedt. Riviere per Vulic, il Crotone prova l’assalto finale. Ma non succede più nulla. Vince la Lazio, altri tre punti in tasca.

Commenti