Pioli: "Ibrahimovic è un leone, vedo Donnarumma ancora al Milan"

0

Il tecnico rossonero alla vigilia della gara con la Spal: "Voglio intensità. Rebic? Non ha mollato, è un esempio per i compagni"

Pioli:
© LAPRESSE
martedì 30 giugno 2020

MILANO - "Dobbiamo mantenere alta concentrazione e determinazione, cercando sfruttare il nostro momento. Sono soddisfatto della vittoria con la Roma ma non abbiamo ancora fatto bene, ma siamo una squadra che può giocarsela contro chiunque". Così Stefano Pioli, allenatore del Milan, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della gara esterna contro la Spal. Un Pioli che non guarda al passato con rammarico, visto l'ottimo momento di forma della squadra: "Se non siamo riusciti ad ottenere risultati in passato, nonostante le buone prestazioni, vuol dire che abbiamo avuto delle mancanze. Ma per ottenere certi risultati ci vuole tempo e non bastano 2 settimane di lavoro per portare avanti alle nostre idee. Ma non è questo il momento di guardarci indietro; abbiamo un tour de force con 30 punti a disposizione e non possiamo spendere energie in altri ragionamenti. Dobbiamo vivere il momento con attenzione e intensità per raggiungere il nostro obiettivo".

Ibra verso la convocazione, Donnarumma può restare

"Ibrahimovic? E' un leone – continua Pioli - psicologicamente sta rispondendo bene. Ieri ha fatto un buonissimo allenamento, se stasera farà lo stesso e mi darà l'ok potrebbe anche essere convocato per domani". "Donnarumma? Il portiere deve tenere sempre pronta la squadra. Non so se è il miglior portiere del mondo come ha detto Maldini, ma sicuramente è tra i primi tre – ha detto ancora il tecnico del Milan - io ho fatto il difensore e so cosa vuol dire avere dietro un portiere che ti sprona. Lui deve continuare così. La conferma? Maldini ha già spiegato bene la volontà del club, io lo vedo sereno e determinato. E' concentrato su quello che sta facendo, per come lo vedo felice a Milanello lo vedo ancora al Milan".

Pioli, elogi per Calhanoglu e Rebic

A proposito di altri giocatori rossoneri, Pioli ha elogiato Calhanoglu sempre più leader del Milan: "Hakan ha le qualità per essere determinante sul risultato: ha qualità, ha conclusione e si sa muovere. Per lui è arrivato il momento di diventare un top giocatore, c'è uno step significativo da fare ma lui lo è. Per me ora è un leader tecnico e morale, con i compagni che lo stanno riconoscendo". Un calciatore in grande evidenza è il croato Ante Rebic, su cui Pioli ha detto: "Nello spezzone di gara con il Cagliari avevo capito che potesse fare bene, poi che sarebbe diventato così determinante non era facile. Ma ci ha messo tanto del suo per ritagliarsi un posto, sono contento delle prestazioni e dell'atteggiamento. È una dimostrazione anche per i compagni, non ha mollato anche se veniva utilizzato poco e alla fine ha ottenuto i risultati. È questa la mentalità di un giocatore che gioca in un grande club".

Milan pioli

Caricamento...