Pagelle Toro: Singo eccellente, Zaza e Verdi sulla giusta strada

Sirigu non fa più una parata, Rodriguez meglio da centrale

Pagelle Toro: Singo eccellente, Zaza e Verdi sulla giusta strada© ANSA

PAGELLE TORINO

SIRIGU 5.5 Candreva lo inchioda da pochi metri, ma lo infila pure sotto le gambe. E sarebbe potuto uscire sul cross dello stesso blucerchiato nell’azione della rete di Quagliarella.

BREMER 5.5 Perde l’ex granata sul gol (sua la principale responsabilità, ma pure Lyanco non ha la prontezza di chiudere, nella circostanza): un passo indietro rispetto alla media, alta, delle sue gare.

LYANCO 6.5 Assume il ruolo al centro della difesa che per tre stagioni è stato di Nkoulou. E per quasi tutta la gara ne veste pure i panni del leader: non segna, ma nel primo tempo l’intervento su tiro di Candreva a due passi da Sirigu vale un gol. Nella ripresa è corresponsabile sul vantaggio doriano, ma va pure vicino alla zampata da tre punti.

Torino-Sampdoria 2-2: pari e spettacolo 

 

RODRIGUEZ 6 Nel Toro piace più da centrale di sinistra che non da terzino. Avendo perso un po’ di corsa e rapidità nel breve per essere un fluidi? cante, potrà ritagliarsi un finale di carriera da difensore puro. Verdi (1’ st) 6.5 Protagonista dell’assist da calcio d’angolo per Meité e di varie iniziative interessanti.

SINGO 7 Altra prestazione eccellente: sua larga parte del merito sul gol di Belotti, che infila alle spalle di Audero un pallone insistentemente lavorato sulla destra dall’ivoriano. Che è al solito decisivo in fase offensiva, e affi dabile quando si tratta di contenere. Anche lui ha però un quarto d’ora di leggero calo, quando la Samp piazza il pari e mette il muso avanti. Altrimenti sarebbe da 8.

MEITE’ 6.5 Un paio di progressioni a tagliare la mediana blucerchiata riportano al Meité di inizio corsa, col Toro. Al 9’ del secondo tempo, quando perde banalmente palla di fatto avviando il gol di Candreva, torna il giocatore svagato troppo spesso visto all’opera. Questa volta ha però la forza di reagire mettendo a segno, di testa, la rete del 2-2.

Belotti gol, poi Meité salva Giampaolo: pari show tra Torino e Sampdoria
Guarda la gallery
Belotti gol, poi Meité salva Giampaolo: pari show tra Torino e Sampdoria

 

RINCON 6 Gioca in una posizione particolarmente bassa, dando vita a una sorta di rombo con Lyanco vertice basso e il venezuelano alto. Un’interpretazione della gara che è di aiuto per rimbalzare gli attacchi della Samp davanti all’area granata, ? nché l’ingresso di Gabbiadini non gli fa smarrire la posizione.

LINETTY 5.5 Perde la chance di una battuta a rete che avrebbe potuto portare al raddoppio, e nei secondi 45’ è il granata che evidenzia le diffi coltà maggiori.

ANSALDI 6 Ha il merito di costringere Bereszynski a rimanere basso a destra. Quando deve abbassarsi non ha vita facile, con Candreva. Murru (25’ st) 6 Venti minuti abbondanti senza sbavature.

Conti: "Torino, è lo spirito giusto. Ora al lavoro per la Juve"

 

ZAZA 6 Può essere arruffone, ma non è uno che si risparmia. E questa volta è anche utile, quale spalla del Gallo.

BELOTTI 7 Come previsto il capitano stringe i denti e, pur non al meglio, si mette a disposizione della squadra: al 7’ gli viene giustamente annullato un gol per fuorigioco, al 25’ si ripete e questa volta la rete (ottava alla Samp) è valida: 99ª in 200 partite complessive, con il Toro. Da 44 anni un granata non arrivava a quota 7 dopo 9 gare (l’ultimo era stato Ciccio Graziani nel 1976-77).

ALL. CONTI 6 Altra buona prova, ma i punti in cassa restano pochi. E quelli sperperati dopo il vantaggio sono ben 16: col golden gol il Toro sarebbe da scudetto. Il pareggio arriva con la difesa a 4 e Verdi trequartista. 

Francesco Conti esalta il cuore Toro: "Oggi è stato decisivo"
Guarda il video
Francesco Conti esalta il cuore Toro: "Oggi è stato decisivo"

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti