Parma, Pecchia: "Giocare con questa frequenza è un vantaggio"

L'allenatore ha parlato in conferenza alla vigilia della sfida contro il Bari
Parma, Pecchia: "Giocare con questa frequenza è un vantaggio"

Il Parma continua la sua corsa in vetta alla classifica della Serie B. Nonostante la frenata interna contro la Sampdoria, la squadra emiliana è rimasta al primo posto visto anche i risultati favorevoli delle inseguitrici. Ora la prossima sfida è contro il Bari al Tardini, formazione già affrontata e battuta in Coppa Italia. 

L'entusiasmo è alto sia all'interno del gruppo e sia tra i tifosi accorsi in oltre 18 mila al Tardini per il match contro i blucerchiati. Alla vigilia della sfida ha parlato il tecnico Fabio Pecchia. 

Parma-Bari, conferenza Pecchia

Fabio Pecchia ha parlato in conferenza in vista della sfida col Bari: Quella di Coppa Italia è una partita lontana, in un momento particolare della stagione. La loro rosa è di valore. Con giocatori esperti. Partita molto diversa rispetto a quella contro la Sampdoria. Ma dovremo essere in grado di vivere ogni gara sempre con lo stesso atteggiamento e la stessa voglia tenendo conto degli avversari. Una squadra che ha recuperato Diaw, ha forza ed è in grado di ripartire. Noi dobbiamo mantenere il ritmo alto ma in modo maturo. Mi piace vedere i ragazzi sotto pressione, quando si gioca con questa frequenza è un vantaggio". Sulle scelte di formazione: "Poi però bisogna gestire le risorse fisiche e mentali. Il giusto recupero è importante e sarà importante capire chi avrà più motivazioni, chi ha più voglia di stare lì, sul campo, a soffrire. In base a quello, farò le scelte”.

Sul collettivo: “Mi piace, è una bella parola. Si può creare intorno a questo una mentalità vincente, ma anche inclusione. Che è la filosofia del nostro club. Tutti nel gruppo, tutti a disposizione, tutti in grado di poter dare il proprio contributo, mantenendo solida la nostra identità. Quella di voler giocare a calcio ed essere chiari nel farlo, al di là delle individualità". In chiusura sull'entusiasmo dei tifosi: "Va sottolineato: le partite si vincono, si possono fare stagioni straordinarie quando tutto l’ambiente spinge in un’unica direzione, quando sul campo i giocatori, lo staff tecnico, il club vanno nella stessa direzione, ma sono circondati da un ambiente che spinge nella stessa direzione e con entusiasmo. A me è piaciuto, due pienoni, ci sono stati due pareggi, ma due prestazioni gratificanti per tutti. E questa è la cosa bella, non c’è la vittoria ma la prestazione è stata gratificante per tante persone”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...