RLCS Day 2 - Analisi e risultati

0

Diamo un'occhiata più da vicino ai risultati della seconda giornata del massimo campionato competitivo di Rocket League, le RLCS

RLCS Day 2 - Analisi e risultati
© Psyonix
giovedì 20 febbraio 2020

Sconfitte a sorpresa, team allo sbando e tanto altro. Seppur siamo solo alla seconda giornata, molti team stanno già dimostrando il loro valore in questa stagione.

EUROPA

FC Barcelona 3-0 Endpoint

Nella domenica che ospita il secondo turno di RLCS europea ad aprire il calendario una sorprendente performance del Barcelona, che asfalta i nuovi arrivati degli Endpoint con un clean sweep utilissimo ai fini del punteggio in classifica. Dopo una stagione da dimenticare con i CompLexit, il giovane talento olandese Flakes sembra aver ritrovato la forma adatta alla grande competizione: le sue demolizioni e la presenza costante nella metacampo avversaria, unite alla sua capacità di tirare in qualunque occasione, lo rendono una vera spina nel fianco difficile da controllare.

L’effetto sorpresa degli Endpoint pare invece essersi dissolto dopo appena una partita, data la difficoltà nell'aggredire il team avversario mostrata in questo turno di campionato. Il dubbio ora è se riusciranno o meno ad inventarsi qualcosa per cambiare il proprio destino prima che sia troppo tardi.

Veloce Esports 3-1 TSM

I Veloce aggiustano rapidamente il tiro dopo la sconfitta subita settimana scorsa. A farne le spese sono i soliti TSM, squadra che da molto tempo ormai cerca di risolvere i propri problemi senza però riuscirci. Confrontando la loro mancanza di inventiva con l’ottima interpretazione degli avversari si potrebbe anche dire che siano stati fortunati a non essere usciti dal server con un passivo ancora più pesante. I ragazzi con la mimetica blu invece si confermano come un team estremamente attento in difesa e con una grande capacità di trasformare situazioni apparentemente innocue in occasioni da gol. Nella quasi totalità dei casi in cui i Veloce sono pressati in difesa la porta è costantemente coperta da due giocatori che riescono a chiudere lo specchio agli avversari, garantendo al compagno libero lo spazio di ripartire in uno dei due lati del campo.

Team Singularity 3-2 Renault Vitality

Una partita senza esclusione di colpi e un finale che ha dell’incredibile. Il sunto perfetto della serie che ha visto i Vitality uscire con la prima sconfitta stagionale potrebbe essere racchiuso in una semplice frase, ma la partita disputata questa domenica ha al suo interno diverse sfumature che giustificano il risultato. Prima su tutte una prova di coraggio da parte dei Singularity, team approdato da poco in RLCS ma con una tenacia in grado di far barcollare due mostri sacri come Kaydop e Fairy Peak. A guadagnare l’MVP di giornata sarà Noly, uno dei tre giocatori artefici di questa impresa dal peso non indifferente. Il double tap che mi mostriamo qui di seguito testimonia la sua pericolosità offensiva che potrebbe essere un problema in più per molti dei roster coinvolti nella competizione europea.

Nonostante un grande sforzo della corazzata francese la disputa si chiuderà in modo imprevedibile: subito dopo il kickoff che dà il via all’overtime del game decisivo fra le due squadre, Godsmilla segue la palla da molto vicino e si appresta ad eseguire un flip reset per provare ad eludere la difesa avversaria. Kaydop lo guarda da lontano per indurlo all’errore, ma nel momento in cui decide di andare incontro al pallone verrà scavalcato da Godsmilla e per di più bumpato accidentalmente sul pallone, che finirà in rete concludendo una serie dalle mille sorprese.

AS Monaco 1-3 Dignitas

I Dignitas di Violentpanda continuano la loro corsa dopo l’ottima prestazione del mondiale, riuscendo sempre ad essere imprevedibili con i loro passaggi precisi. Con un’organizzazione offensiva di tale livello una squadra come il Monaco, che nonostante l’esperienza deve ancora trovare la sua forma, accusa fortemente il colpo e incassa un altro 3-1 dopo quello subito contro i Mousesports. Aztral valuta bene le opzioni che ha a disposizione e non si lancia avventatamente in giocate solitarie pericolose, segno della crescita esponenziale ottenuta da quando ha firmato per la società giallonera; anche se ogni tanto si avventura da solo nella difesa avversaria, gli va comunque riconosciuto che ha tutti gli strumenti per farlo. Il talento belga sta maturando in un giocatore completo.

Team Reciprocity 3-1 Mousesports

L’incubo delle sconfitte senza una e vera e propria reazione torna a bussare alla porta dei Mouse dopo una performance deludente contro i Reciprocity. La squadra del nostro connazionale Kuxir fatica tremendamente a costruire qualcosa in attacco e subisce la dinamicità di una scheggia di nome Chausette, in grado di mettere in crisi tutti e tre i giocatori in maglia rossa. In uno scenario già visto la scorsa stagione, nelle partite concluse con una sconfitta i Mouse hanno veramente troppe difficoltà a mettere alla prova gli avversari; a questo si aggiunge anche un problema con alcuni tipi di kickoff, con i quali si sono regalati fin troppi gol in queste ultime due stagioni. È vero, la stagione in corso è la più lunga finora e c’è tempo per recuperare. Ma se si vuole puntare in alto bisogna iniziare a lavorare sulle proprie difficoltà fin da subito.

Se volete saperne di più sui risultati della scena del Nord America:

RLCS rocketleague Kuxir

Caricamento...