F1 Brasile, Vettel investigato: «Meglio non dire nulla»

Il tedesco della Ferrari preferisce non commentare la convocazione dei commissari per l'episodio del controllo peso durante le qualifiche
F1 Brasile, Vettel investigato: «Meglio non dire nulla»© Getty Images

INTERLAGOS - «Ho avuto un piccolo bloccaggio alla curva otto. Era un po' troppo, quindi ho perso tempo e non migliorato la mia posizione come speravo. Comunque siamo molto vicini». Sebastian Vettel è dispiaciuto per aver mancato la pole position nel Gp del Brasile, andata al suo rivale Lewis Hamilton. 

CONVOCAZIONE Nelle prime dichiarazioni dopo la fine delle qualifiche, il tedesco della Ferrari preferisce non commentare la decisione dei commissari di fermarlo per controlli di peso nei momenti decisivi per la formazione della griglia e in condizioni climatiche incerte per la pioggia incombente: «Penso che sia meglio se non dico nulla. Non dovrebbero chiamarci così, quando le condizioni sono così non è giusto, volevo che si sbrigassero». Vettel è stato 'deferito' ai commissari di gara per aver danneggiato alcune strutture tecniche nella fretta di ripartire.

Gp Brasile, la pole a Hamilton

Gran premio live

Classifiche F1

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...