Tuttosport.com

F1 Gp Bahrain, Pirelli punta su mescole più dure
© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.
0

F1 Gp Bahrain, Pirelli punta su mescole più dure

Per il prossimo appuntamento il fornitore di pneumatici ha nominato le mescole C1, C2 e C3, più adatte all'asfalto particolarmente abrasivo del circuito di Manama

martedì 26 marzo 2019

MANAMA - Peril Gp del Bahrain, secondo appuntamento del mondiale di F1 che inizierà domenica nel tardo pomeriggio e si concluderà in serata, la Pirelli ha selezionato le tre mescole più dure della gamma pneumatici: C1, C2 e C3. Del resto l'asfalto del circuito di Manama è il più abrasivo della stagione, con il fondo che e' stato realizzato con granito proveniente dalla Gran Bretagna. La temperatura del manto stradale asfalto può, però abbassarsi molto durante la gara e influenzare così la strategia. La seconda sessione di prove libere, che si svolge nel tardo pomeriggio, è l'unica rappresentativa delle reali condizioni di qualifica e gara, quindi i team concentreranno la maggior parte delle simulazioni in quei 90 minuti

TEMPO DI TEST «In passato la gara in Bahrain è stata molto combattuta dal punto di vista della strategia, come ad esempio nel 2018: speriamo che anche quest'anno sia così - l'analisi di Mario Isola, responsabile F1 e Car Racing Pirelli - Le mescole hard C1 e medium C2 nominate per questa gara sono leggermente più morbide rispetto a hard e medium del 2018, dovrebbero quindi adattarsi meglio alle caratteristiche di questo tracciato». Dopo la gara, martedì 2 e mercoledì 3 aprile sullo stesso circuito si svolgerà il primo test in-season del 2019. McLaren e Toro Rosso saranno impegnate con una seconda monoposto nel primo test di sviluppo Pirelli in ottica 2020.

Tutto sulla F1

F1 Pirelli bahrain

Commenti

La Prima Pagina