Tuttosport.com

Coronavirus F1, Mercedes collabora con l'University College di Londra

0

Il team e l'università londinese hanno realizzato un nuovo dispositivo per cercare di aiutare le strutture sanitarie durante l'epidemia di Covid-19

Coronavirus F1, Mercedes collabora con l'University College di Londra
© Marco Canoniero
lunedì 30 marzo 2020

BRACKLEY – La Mercedes e l'University College di Londra stano lavorando a stretto contatto per realizzare un nuovo dispositivo per coloro che sono malati di Coronavirus così da destinare i ventilatori ai casi più gravi di Covid-19. L'inizio del Mondiale 2020 è ancora avvolto nel mistero: così i sette team britannici del Circus hanno risposto all’appello del governo per aiutare a sviluppare e fornire attrezzature salvavita tra cui i ventilatori.

Continuous Positive Airway Pressure

Nel giro di una settimana, come riporta il sito specializzato crash.net, gli ingegneri della Mercedes F1 hanno lavorato con gli esperti dell'University College di Londra per realizzare un dispositivo che fornisca ossigeno ai polmoni senza bisogno di un ventilatore.
Il macchinario è stato chiamato Continuous Positive Airway Pressure (CPAP) e 40 di essi sono in prova presso l'University London College Hospital più altri tre dati ad altri ospedali di Londra. Se la prova dovesse dare esito positivo, la scuderia prevede di produrre fino a 1.000 dispositivi al giorno nella sua fabbrica in una settimana.

Insieme per aiutare le persone

Il professor Mervyn Singer, consulente in terapia intensiva dell'UCL, ha dichiarato alla BBC: “Questi dispositivi sono a metà strada tra una semplice maschera di ossigeno e una ventilazione meccanica invasiva che richiede la sedazione dei pazienti. Essi Aiuteranno a salvare vite umane garantendo che i ventilatori, che in questo momento sono una risorsa limitata, vengano utilizzati solo per i malati più gravi".

Andy Cowell, managing director di Mercedes High Performance Powertrains, ha aggiunto: “La community della Formula 1 ha dato una grande risposta alla richiesta di aiuto. Siamo orgogliosi di mettere le nostre risorse al servizio di University College di Londra per dar loro il progetto CPAP nel più breve tempo possibile”.

Coronavirus MERCEDES formula1

Caricamento...

La Prima Pagina