Tuttosport.com

F1, Bottas: "Devo credere di essere migliore di Hamilton"

0

Il pilota finlandese dimostra piena fiducia in se stesso: "ovviamente credo che quando sono al meglio so che posso essere migliore di Lewis"

F1, Bottas:
© Getty Images
mercoledì 14 ottobre 2020

ROMA - Il ritiro al Nürburgring non ha spento l'entusiasmo ma soprattutto tolto sicurezze a Valterri Bottas. Dopo il risultato zero ottenuto nel Gran Premio dell'Eifel, a causa di un sospetto problema alla MGU-H, il pilota finlandese pare essersi ripreso totalmente. Tanto da credersi migliore del suo compagno di squadra Hamilton. "Devo credere di essere un pilota migliore di Hamilton, e ovviamente credo che quando sono al meglio so che posso essere migliore di lui", afferma senza timore Bottas. Anche se "ci sono giorni in cui lui è più forte, senza dubbio, e negli anni, essendo suo compagno di scuderia, posso dire che sia stato migliore", spiega il pilota della Mercedes. Nonostante le sole due vittorie in questa stagione, nei GP di Austria e Russia, e il record di 91 successi del pilota britannico che ha eguagliato Michael Schumacher, il classe 1989 parla di come ami l'approccio alle gare: "Mi concentro sempre solo sulle corse. Non penso a quello che sta al di fuori dalla pista, mi piace guidare e correre. Adoro le gare leali ma toste ed è quello che faccio. Ho sempre corso in questo modo e sempre lo farò", prosegue il finlandese in un'intervista a Sky F1 riportata dal quotidiano spagnolo Marca. "Sono contento delle mie prestazioni in questo campionato, nonostante abbia vinto solamente due volte contro le sette di Lewis. Rispetto agli anni scorsi penso di avere compiuto passi in avanti. A livello di ritmo gara, direi di avere fatto davvero bene, anche per questo vedo un bilancio positivo", continua ancora Bottas. "Le critiche? Come pilota, quando senti di non raggiungere i tuoi obiettivi e di non ottenere i risultati che pensi di meritare per un periodo abbastanza lungo, la frustrazione diventa grande. Le persone ti giudicano sempre, anche se non ti conoscono e non sanno nulla di te. Nessuno sa davvero cosa succede nella testa delle persone, per questo è davvero sciocco giudicare le persone solamente dall’esterno", ha concluso Bottas.

F1 hamilton Bottas MERCEDES

Caricamento...

La Prima Pagina