F1, Abu Dhabi: Ferrari e Leclerc al secondo posto classifica piloti e costruttori

La Rossa ha la meglio sulla Mercedes nel Mondiale Costruttori. Vince Verstappen, quarto Sainz dietro a Perez.

ABU DHABI - Max Verstappen vince il Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo appuntamento stagionale della Formula 1. L'olandese, sul circuito di Yas Marina, chiude la stagione con un successo davanti alla Ferrari di Charles Leclerc, il quale ottiene il secondo posto nella classifica piloti davanti all'altra Red Bull di Sergio Perez, terzo anche al traguardo. Ai piedi del podio c'è l'altra Rossa di Carlos Sainz, che nel finale ha la meglio su Lewis Hamilton, protagonista di problemi che ne compromettono la gara nel finale. Ferrari che ottiene anche il secondo posto nel Mondiale Costruttori, resistendo al tentativo di sorpasso di Mercedes in questo finale di stagione. Quinto posto per George Russell davanti a Lando Norris. Sebastian Vettel, alla sua ultima gara prima del ritiro dalla Formula 1, chiude in decima posizione.

Testa al 2023 per Leclerc

Raccolta la piccola soddisfazione finale, Leclerc guarda già al 2023, dove l'obiettivo sarà inevitabilmente quello di alzare l'asticella: "Spero che l’anno prossimo potremo salire l’ultimo gradino e lottare per il titolo, ma considerando l’anno scorso è un grande passo avanti - le sue parole a fine gara -. Siamo migliorati verso la fine della stagione a livello di strategia. Dobbiamo migliorare sul passo gara, perché la domenica fatichiamo di più. Ma stiamo spingendo e continueremo a farlo nella fase invernale per recuperare altro terreno". Guarda al prossimo anno anche Carlos Sainz: "Questa ultima gara dimostra dove siamo, un passo dietro alla Red Bull e a Verstappen, molto simili alla Mercedes, a seconda del circuito siamo meglio noi o loro - ha detto a Sky Sport -. L'anno prossimo dobbiamo essere meglio in gara e nello sviluppo".

Binotto: "Nessuno aveva promesso il titolo"

Tempo di bilanci per Mattia Binotto al termine della stagione: "Questo weekend la squadra ha lavorato bene fino al venerdì, non si è fatta distrarre dalle speculazioni, ha fatto un ottimo lavoro, inclusa la giornata di oggi - ha affermato il team principal Ferrari ai microfoni di Sky Sport -. Secondo posto meritato su Mercedes, andavamo più forti, hanno avuto un problema di affidabilità e non sono stati bravi sulle strategie. Bravi a tutti, muretto, meccanici, piloti... Quanto è cresciuta la squadra? La squadra è cresciuta molto anche negli anni passati. Nessuno aveva scommesso che ci saremmo presentati così all'inizio. Volevamo tornare a essere competitivi, non avevamo mai promesso la vittoria del campionato". 

L'ordine di arrivo

  1. Verstappen
  2. Leclerc
  3. Perez
  4. Sainz
  5. Russell
  6. Norris
  7. Ocon
  8. Stroll
  9. Ricciardo
  10. Vettel
  11. Tsunoda
  12. Zhou
  13. Albon
  14. Gasly
  15. Bottas
  16. Schumacher
  17. Magnussen

OUT
Hamilton
Latifi
Alonso

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...