Mekies e lo sviluppo della Ferrari: "Ci siamo fermati prima degli altri"

Il ds del Cavallino, nel corso del weekend di Abu Dhabi, ha spiegato la strategia adottata in vista del 2023
Mekies e lo sviluppo della Ferrari: "Ci siamo fermati prima degli altri"© xpb/Ag. Aldo Liverani Sas

ABU DHABI - L'ultimo sforzo per provare a chiudere in maniera positiva il 2022. La Ferrari si è presentata sull'isola Yas tra mille problemi, dettati da una parte dalle difficoltà in pista, con una seconda parte di stagione negativa in cui c'è da respingere l'assalto della Mercedes, e dall'altra dalle voci che riguardano l'organigramma dirigenziale. Ma le qualifiche del GP di Abu Dhabi restituiscono un Cavallino di nuovo competitivo, con Leclerc e Sainz a comporre la seconda fila. "L'approccio scelto per il weekend è stato quello di estraniarsi da tutti gli eventi e concentrarci sul ricavare il più possibile dalla macchina", ha spiegato il ds Laurent Mekies ai microfoni di Sky Sport. E sulla prossima stagione: "Rispetto alle altre scuderie, ci siamo fermati prima nello sviluppo della macchina per il 2023. Ci attendono mesi di duro lavoro, sarà una sorpresa vedere chi avrà lavorato meglio durante l'inverno, anche in relazione al nuovo regolamento sul fondo"

"Siamo tornati davanti a Mercedes"

Tornando all'attualità e alla gara della domenica, Mekies ha concluso: "I nostri piloti hanno fatto uno step ulteriore, e il risultato è che Mercedes è di nuovo dietro e ci siamo avvicinati alla Red Bull. Hanno ancora qualcosa di più in gara, ma siamo venuti qua per giocarcela, e quanto fatto oggi è un buon inizio, in vista di domani". Oltre al secondo posto da difendere in classifica costruttori, c'è anche la seconda posizione tra i piloti da provare a raggiungere per Leclerc, che si è presentato all'ultima gara a pari punti con Perez. 

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...