MotoGp, Mir: "Favorito? No, ma sarò l'uomo da battere"

Il campione del mondo in carica e il compagno di squadra Alex Rins hanno parlato alla presentazione della nuova Suzuki

MotoGp, Mir: "Favorito? No, ma sarò l'uomo da battere"© EPA

ROMA - Joan Mir ha parlato in occasione della presentazione della nuova Suzuki per il Mondiale 2021 di MotoGp. Il team giapponese è l'ultimo a svelare le sue moto per la nuova stagione, a poche ore dall'inizio della prima giornata di test ufficiali in Qatar. "Questa nuova stagione sembra che sarà emozionante con un sacco di contendenti veloci - ha detto Mir -. Nonostante la vittoria dello scorso anno non mi considero il ‘favorito’ per quest’anno perché credo che ci sia ancora molto lavoro da fare e grandi risultati da raggiungere. In ogni caso, arrivo nel 2021 come ‘l’uomo da battere’ e sicuramente c’è una certa pressione che circonda. Onestamente non mi dispiace, la vedo come una cosa positiva perché la pressione mi ha sempre dato una spinta in più piuttosto che trattenermi".

Rins: "Può essere un grande anno"

"Non vedevo davvero l’ora di tornare in pista - ha detto il compagno di squadra Alex Rins, terzo nell'ultima stagione -. Mi sono allenato molto soprattutto con la mia moto da strada ma niente in realtà batte la mia GSX-RR. Penso che quest’anno potrebbe essere un grande anno per noi, abbiamo una squadra forte e una moto forte. Siamo più motivati che mai e sappiamo che la nostra moto è in grado di vincere, quindi siamo pronti a combattere. Il calendario è abbastanza pieno, nonostante tutto, e ci sono molti piloti veloci, quindi costruire una campagna coerente sarà la chiave come sempre".

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...