MotoGp, Razali: "Da Yamaha fino a 13 milioni per ricostruire il marchio"

Il team manager della WithU Yamaha RNF parla del nuovo team dopo l'addio di Petronas, poi parla di Darryn Binder: "Basse aspettative e pochi rischi"
MotoGp, Razali: "Da Yamaha fino a 13 milioni per ricostruire il marchio"© Getty Images

ROMA - L'ambizione di Razlan Razali è quella di iniziare a scrivere una storia diversa con la nuova scuderia satellite della casa di Iwata, la WithU Yamaha RNF. Il team manager malese, intervistato da "Crash.net", ha infatti affermato: "Andare a formare un secondo team non è uno scherzo. Abbiamo lavorato tanto e, considerando la poca pianificazione, è stato complicato avvicinare nuovi sponsor". Già, perché, dopo l'addio di Petronas e le discussioni con i dirigenti del gruppo petrolifero, Razali si è dovuto rimboccare le maniche: "Si tratta di ricostruire il marchio e ricominciare tutto da zero. Il primo anno sarà difficile superarlo", ha detto Razali.

Zero rischi

Uno dei motivi per cui Razali non ha accettato l'offerta di Petronas a fine 2021 è perché il main sponsor aveva pianificato una revisione dei costi, rifiutata dal manager. Ora però la Yamaha assicura fondi adeguati: "Il nostro cammino durerà 3-5 anni - ha spiegato il malese - e tutti conoscono la nostra professionalità. Anche avere il pacchetto giusto è importante. A seconda delle specifiche della moto, prevediamo una cifra che va dagli 11 ai 13 milioni annui". Ora che sta per iniziare la nuova stagione, Andrea Dovizioso e Darryn Binder sono pronti a scendere in pista con la WithU Yamaha RNF. Per il sudafricano, fratello maggiore di Brad Binder, sarà il primo anno in MotoGp dopo una lunga gavetta in Moto3. A chi rumoreggia per questa scelta, Razali risponde: "In tanti ci stanno criticando. Ma essere un team in sviluppo è questo: basse aspettative e pochi rischi".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...