MotoGp, Nakagami: "Confermato in pista l'enorme potenziale della Honda"

Il giapponese della scuderia di Lucio Cecchinello spiega come si è preparato per il 2022: "Ho ingaggiato un mental coach"
MotoGp, Nakagami: "Confermato in pista l'enorme potenziale della Honda"© EPA

ROMA - Lucio Cecchinello ha svelato ieri il team Honda LCR, che in pista schiererà ancora Alex Marquez e Takaaki Nakagami. Dopo lo spagnolo, ha parlato anche il suo compagno di squadra, alla sua quinta stagione in MotoGp. "I grandi cambiamenti presenti nella moto si vedono anche da fuori. L'enorme potenziale della nuova Honda si conferma anche in pista, per uno sviluppo che ha portato a risultati diversi per questo 2022. Dopo i test a Jerez e in Malesia sto iniziando ad avere feeling, ma non sono ancora in grado di sfruttare appieno la moto", ha detto il 30enne di Chiba.

Nakagami verso la nuova stagione

La Honda - così come tutte le scuderie - si prepara ora agli ultimi test di Mandalika prima di lanciarsi nel Gran Premio del Qatar del 6 marzo. Ed è proprio la prima tappa del Motomondiale a occupare i pensieri di Nakagami: "In Qatar vogliamo essere sùbito competitivi per la vittoria, sarebbe fantastico". Anche la preparazione è stato un capitolo importante per l'inverno del giapponese: "È il mio quinto anno in MotoGp e voglio mostrare tutto il mio potenziale. È anche per questo che ho iniziato ad avvalermi di un mental coach. Oggi compio 30 anni, come il numero sulla mia livrea, speriamo ora in una stagione piena di soddisfazioni". L'obiettivo di Nakagami sarà innanzitutto quello di migliorare il 15esimo piazzamento finale ottenuto la scorsa annata e poi quello di conquistare un podio, solo sfiorato a Jerez.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...