Quasi 3 milioni di euro evasi al fisco: guai per una società di vendite auto

L'amministratore è un 70enne di Genova che dal 2016 al 2019 ha falsificato le scritture contabili, omettendo inoltre la contabilizzazione dei ricavi
Quasi 3 milioni di euro evasi al fisco: guai per una società di vendite auto

Di esperti di evasione fiscale in Italia se ne sentono a bizzeffe. Da nord a sud, più i soggetti sono ricchi e meno intenzione hanno di pagare ciò che devono. Stavolta è il caso di un 70enne genovese che a Savona era amministratore di una società che commerciava autovetture. Fin qui tutto bene, se non fosse che da anni l'Iva evasa è arrivata ad una cifra di quasi 3 milioni di euro.

Omettere e falsificare

Non è la prima volta che in Liguria un furbetto dell'Iva viene pizzicato a commettere atti illeciti: lo scorso maggio un prestanome era stato beccato con ben 47 auto intestate al fine di commerciare (attività mai effettuata) automobili usate. Qui la storia è sostanzialmente diversa, ma l'ammontare dell'Iva evasa è altissima: 2,7 milioni di euro, squestrati dalle Forze dell'Ordine a seguito del provvedimento da parte del tribunale, in auto di grossa cilndrata, denaro e fondi di investimento. L'amministratore è un 70enne residente a Genova il quale era solito falsificare le scritture contabili della società e omettere la contabilizzazione dei ricavi generati dalle transazioni economiche dal 2016 al 2019. Le indagini sono scattate a seguito dell'alto numero di flussi bancari che ha fatto insospettire la Guardia di finanza.

Non dichiara auto e moto per 750mila euro: si becca una denuncia per contrabbando

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...