Il derby lo vince Milano, Monza si arrende

La squadra di Piazza si impone 0-3 (22-25, 16-25, 22-25) e scalano la classifica raggiungendo il quinto posto
Il derby lo vince Milano, Monza si arrende© Legavolley

MONZA- Il derby, valido per la 2a giornata di ritorno di Superlega, lo vince l’Allianz Powervolley Milano che all'Arena di Monza si impone con un 3-0 (22-25, 16-25, 22-25). La squadra di Piazza ha guadagnato tre punti pesanti per la classifica che ora vedono i meneghini al quinto posto davanti alla Gas Sales Bluenergy Piacenza.

Eccellente prestazione di Ishikawa e compagni che hanno chiuso la contesa in appena 78 minuto in virtù di un gioco corale ben orchestrato e funzionale in tutti i reparti. Performance concreta e determinata di tutta la squadra finalizzata al meglio da Yuki Ishikawa, che con 13 punti (con il 55% in attacco) ha dato il suo apporto alla causa meneghina, meritandosi così il titolo di MVP. Nel primo parziale comincia bene l’Allianz Powervolley che accumula subito il doppio vantaggio sfruttando prima un errore al servizio dei brianzoli e poi il muro di Patry (2-4). Prosegue il set con Milano avanti di due, ricezione imprecisa di Jaeschke, Porro serve indietro in primo tempo Chinenyeze che mette a terra il punto del 7-9. Arriva il break per Monza con il mani out di Davyskiba (11-11). Ma Milano non tarda a rispondere ed è contro break con un grande muro dell’opposto francese Patry sull’avversario (13-15), costringendo coach Eccheli al time out. Piano e compagni allungano sui “cugini” brianzoli accumulando un vantaggio di cinque punti con il muro di Chinenyeze. Gli uomini di Eccheli tentano la rimonta, mettendo a segno un parziale di 3-1(17-20) sui meneghini. Nonostante Monza sembri rinsavita, Milano riesce comunque a mantenere il distacco e porta a casa il primo parziale con la diagonale messa a segno da Patry (22-25). In discesa l’avvio del secondo parziale per Milano, complice anche una Vero Volley troppo fallosa, gli uomini di Piazza sono presenti su tutti i fondamentali e il punteggio parla chiaro: l’attacco di Ishikawa mette a segno il nono punto per Milano con un distacco di 6 punti sulla compagine brianzola. Subito dopo l’errore al servizio, coach Eccheli è costretto a chiamare time out (3-10). Il parziale prosegue come è iniziato: Milano ha ingranato la marcia e sembra inarrestabile, Monza invece fa fatica a tenere il passo dei milanesi, Porro serve Ishikawa che porta i suoi a +9 (14-23). Gli uomini di Piazza chiudono in tranquillità il secondo set con un errore al servizio di Katic (16-25). A differenza del precedente, il terzo parziale si presenta decisamente più equilibrato, entrambe le squadre combattono punto a punto: Monza per riaprire il match, Milano per chiuderlo. Entrambi i sestetti mettono a segno qualche break: prima Monza con Dzavoronok in seconda linea (4-2), poi il sorpasso di Milano con il fallo a rete dell’avversario (4-5), poi ancora Milano con il muro di Chinenyeze che li porta avanti 18-19. A questo punto Eccheli richiama i suoi ed è time out. Ma Milano prende le distanze, sfruttando peraltro qualche errore dei monzesi più fallosi nella seconda parte del parziale, arrivando a +4 (19-23). Monza non rende facile la vita agli ambrosiani e annulla due match point (22-24). Ma è capitan Piano a mettere la parola “fine” al match 22-25 con il suo primo tempo. Il successo nel derby consegna a Milano entusiasmo e grinta, elementi utili per proiettarsi subito verso la prossima sfida che vedrà Piano e compagni scendere in campo domenica 30 gennaio tra le mura amiche dell’Allianz Cloud contro la capolista Sir Safety Conad Perugia.

I PROTAGONISTI-

Massimo Eccheli (Allenatore Vero Volley Monza)- « Milano ha una continuità ed intensità di gioco di altissimo profilo. Noi abbiamo provato a cambiare gli assetti, con gli uomini che abbiamo al momento a disposizione, per cercare di trovare un equilibrio, riuscendo a giocare un buon primo set e mettendo maggiore motivazione nel terzo. Paghiamo gli errori, a volte banali, nei momenti caldi della gara, figli della giovane età di alcuni dei nostri giocatori. Come si riparte? Si riparte sempre un gradino più in basso verso l’inferno con due possibilità: o si cerca di risalire tutti insieme oppure si affonda e diventa tutto più difficile ».

Jean Patry (Allianz Powervolley Milano)- « Sono contento perché alla fine abbiamo vinto la partita con risultato pieno, 3 a 0, ma soprattutto abbiamo giocato bene: non abbia mai perso la concentrazione, abbiamo tenuto un livello sempre alto per tutto il match, non abbiamo mai mollato. Secondo me, questa sera abbiamo giocato in modo pulito e questo è molto importante, soprattutto in vista della gara con Perugia: sarà importante arrivare domenica con la mentalità giusta e con fiducia ».

IL TABELLINO-

VERO VOLLEY MONZA – ALLIANZ MILANO 0-3 (22-25, 16-25, 22-25)

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 0, Katic 8, Grozdanov 4, Davyskiba 13, Dzavoronok 17, Galassi 3, Gaggini (L), Federici (L), Calligaro 0, Karyagin 2. N.E. Beretta, Magliano, Grozer. All. Eccheli.

ALLIANZ MILANO: Porro 1, Ishikawa 13, Chinenyeze 9, Patry 8, Jaeschke 9, Piano 6, Staforini (L), Romanò 2, Daldello 0, Pesaresi (L). N.E. Mosca, Maiocchi, Djokic. All. Piazza.

ARBITRI: Giardini, Puecher.

NOTE – durata set: 25′, 24′, 29′; tot: 78′.

MVP: Yuki Ishikawa (Allianz Milano)

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...