Pagina 2 | Sinner e le Nitto ATP Finals 2023: “Ecco il momento che non scorderò mai"

"Congratulazioni per questa settimana e non solo, hai iniziato la stagione vincendo e l'hai chiusa vincendo, hai vinto tre Slam e tanti tornei. Sei una ispirazione non solo per tutti quelli che stanno guardando ma soprattutto per i giocatori. La professionalità che hai è pazzesca". Lo ha detto Jannik Sinner dopo la sconfitta in finale nelle Nitto ATP Finals contro Novak Djokovic. "Ringrazio il mio team, abbiamo fatto tante partite negli ultimi mesi, ci siamo migliorati durante tutta la stagione - ha aggiunto - Anche oggi abbiamo visto che possiamo migliorare tanto, c'è un punto di riferimento per il futuro ma possiamo guardare le cose positive di questa stagione. Siamo partiti a inizio anno che ero un giocatore, ora sono un altro ed è grazie a voi", ha sottolineato rivolgendosi al suo team.

Sinner e il ringraziamento al pubblico

"Voglio ringraziare anche la Federazione. Dopo la wild card per le Atp Next Gen Finals di Milano mai avrei immaginato di giocare oggi la finale delle Atp Finals. Ringrazio il pubblico: è stata una settimana super. Mi avete accolto come un 'piccolo bambino' e mi avete dato tanta forza, anche fuori dal campo. Ora abbiamo la Coppa Davis, vediamo di fare molto bene anche lì", ha concluso l'azzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le parole di Sinner in conferenza stampa dopo il ko con Djokovic

Poi Sinner ha parlato in conferenza. Ecco le parole dell'azzurro: "Mi sono arrabbiato per mezz'ora, poi cerco sempre di capire. L'ultima partita dell'anno ovviamente è molto importante, sapevo prima della fine che sarebbe stata l'ultima della stagione a livello Atp. Ovviamente volevo vincere, d'altra parte credo che per quanto visto oggi posso ancora migliorare. Tutta la stagione è stata molto continua, ovviamente l'anno prossimo proverò ad andare nella giusta direzione, poi vedremo come va - ha aggiunto - Alla fine stiamo parlando di una buona stagione per uno che ha 22 anni".

Sinner e il momento che non dimenticherà mai di queste Finals

"Forse un momento che non mi scorderò mai è stato quanto sono entrato per la prima volta in campo per la prima partita contro Tsitsipas. C'è stato un boato che non avevo mai sentito prima. Poi nelle quattro partite successive mi sono anche un po' abituato - ha precisato - Ma è sempre una sensazione straordinaria. Quando batti Nole è bellissimo ma è un momento di sollievo, di felicità, di quanto lavoro ci metti, mentre il boato fa capire che piaci alla gente non solo come tennista ma per come sei come persona".

Sinner: "Anche oggi eravamo vicini, Djokovic ha meritato di vincere"

"Anche oggi eravamo vicini, lui ha giocato meglio i punti importanti come io ho giocato meglio i punti importanti quando ho vinto. Si parla di pochi punti, ma lui oggi ha meritato di vincere. Abbiamo preparato la partita molto bene, abbiamo fatto le nostre cose bene, ci sono sempre dei momenti in cui senti che forse riesci a entrare nella partita, solo che oggi non sono riuscito a prenderlo - ha ammesso - Alla fine se non fai quei punti è molto difficile. Poi lui ha servito bene per tutto il match a parte l'ultima parte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le parole di Sinner in conferenza stampa dopo il ko con Djokovic

Poi Sinner ha parlato in conferenza. Ecco le parole dell'azzurro: "Mi sono arrabbiato per mezz'ora, poi cerco sempre di capire. L'ultima partita dell'anno ovviamente è molto importante, sapevo prima della fine che sarebbe stata l'ultima della stagione a livello Atp. Ovviamente volevo vincere, d'altra parte credo che per quanto visto oggi posso ancora migliorare. Tutta la stagione è stata molto continua, ovviamente l'anno prossimo proverò ad andare nella giusta direzione, poi vedremo come va - ha aggiunto - Alla fine stiamo parlando di una buona stagione per uno che ha 22 anni".

Sinner e il momento che non dimenticherà mai di queste Finals

"Forse un momento che non mi scorderò mai è stato quanto sono entrato per la prima volta in campo per la prima partita contro Tsitsipas. C'è stato un boato che non avevo mai sentito prima. Poi nelle quattro partite successive mi sono anche un po' abituato - ha precisato - Ma è sempre una sensazione straordinaria. Quando batti Nole è bellissimo ma è un momento di sollievo, di felicità, di quanto lavoro ci metti, mentre il boato fa capire che piaci alla gente non solo come tennista ma per come sei come persona".

Sinner: "Anche oggi eravamo vicini, Djokovic ha meritato di vincere"

"Anche oggi eravamo vicini, lui ha giocato meglio i punti importanti come io ho giocato meglio i punti importanti quando ho vinto. Si parla di pochi punti, ma lui oggi ha meritato di vincere. Abbiamo preparato la partita molto bene, abbiamo fatto le nostre cose bene, ci sono sempre dei momenti in cui senti che forse riesci a entrare nella partita, solo che oggi non sono riuscito a prenderlo - ha ammesso - Alla fine se non fai quei punti è molto difficile. Poi lui ha servito bene per tutto il match a parte l'ultima parte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Sinner e le Nitto ATP Finals 2023: “Ecco il momento che non scorderò mai"
2
Le parole di Sinner in conferenza stampa dopo il ko con Djokovic