Tottenham perde derby col Chelsea (in 9 contro 11) e primato: Guardiola 1°

Gli Spurs giocano con due giocatori in meno per tutto il secondo tempo e i Blues vincono per 4-1 con tripletta di Jackson
Tottenham perde derby col Chelsea (in 9 contro 11) e primato: Guardiola 1°© Getty Images

LONDRA - L'11ª giornata della Premier League viene chiusa dal successo del Chelsea nel derby contro il Tottenham per 4-1 con gli Spurs costretti a giocare 9 contro 11 per tutto il secondo tempo in un match infinto (100 minuti) causa lunghe pause Var. Ringrazia il Manchester City che torna in vetta in solitaria alla Premier, i Blues invece tornano al successo dopo un pareggio ed una sconfitta salendo al 10° posto (15 punti).

Tottenham-Chelsea, la partita

Dopo 5' gli Spurs sbloccano il risultato: contropiede, apertura sulla sinistra con Kulusevski che entra in area, si accentra, calcia con il mancino, colpisce la schiena di Colwill che spiazza Sanchez per l'1-0 casalingo. Da quel momento è un assedio Blues: al 23' Sterling pareggia ma il Var annulla il gol perché la sfera ha colpito il braccio del giocatore del Chelsea dopo la ribattuta di Porro sulla prima conclusione. Neanche 4 minuti e Caicedo segna un bellissimo gol da fuori area ma, nuovamente, Var in azione che annulla per fuorigioco di Jackson (in traiettoria sul tiro). La perseveranza dei ragazzi di Pochettino viene premiata al 33' quando su calcio di rigore Palmer pareggia con il Tottenham in 10 per l'espulsione diretta di Romero.

Nella ripresa (55') la strada si fa ancor più ripida per i padroni di casa che perdono per espulsione (doppia ammonizione) anche l'azzurro Udogie: a 74' gli ospiti sfruttano la superiorità numerica e trafiggono il Tottenham sull'asse Sterling-Jackson. Al 77' Dier fa esplodere il Tottenham Stadium con il gol del pareggio ma il giocatore è in fuorigioco. Nel finale ancora emozioni, Bentancur da pochi passi non riesce a correggere la sfera in rete e all'89' Mudryk si fa ammonire per brutto fallo su Vicario travolgendolo mentre stava per rinviare. L'ultimo brivido per il Chelsea lo regala Son ma Sanchez si supera e para il diagonale mancino, da quella parata nasce l'azione ch porterà il match ai titoli di coda con la doppietta di Jackson che sigla il 3-1. Jackson che poi si concede anche il lusso della tripletta al 98' mancano il poker al 99'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...