Tuttosport.com

0

Intervista a De Ligt: «Il mio futuro lo decide Raiola. Ci sono Juve e altri club ma ora l'Ajax»

Il difensore olandese: «La sfida con i bianconeri mi esalta. E spero ci sia Ronaldo, sarebbe bello riuscire a fermarlo»

dal nostro inviato Filippo Cornacchia sabato 30 marzo 2019

De Ligt, il Golden Boy l'ha cambiata?
«No, il mio pensiero è sempre lo stesso di prima: lavorare duro per migliorarmi. Però diciamo che in Champions League finora mi ha portato fortuna… (risata)».

Prima c'è la sfida di Amsterdam. Cristiano Ronaldo, infortunatosi col Portogallo, è in dubbio: lei spera nel forfait o non confrontarsi con CR7 le dispiacerebbe?
«Cristiano è uno dei migliori al mondo e senz'altro la Juventus con lui è più forte. Però confrontarsi con un top come lui è sempre affascinante. Ho affrontato Cristiano Ronaldo con la Nazionale, è stata dura: però ho un bel ricordo, personalmente era stata una partita positiva».

José Mourinho li ha definiti “i professori di Harvard”. Allenarsi e giocare assieme a due difensori top come Bonucci e Chiellini potrebbe essere un vantaggio per la sua carriera?
«Potrebbe esserlo, sono due tra i migliori centrali d'Europa. Ma ci sono anche altri club. Vedremo al momento giusto, ora sono focalizzato sull’Ajax».

[...]

Il suo manager è Mino Raiola, tra i più importanti al mondo. Ricorda il primo appuntamento e le parole che utilizzò per convincerla a entrare nella sua scuderia di stelle?
«Ci incontrammo nel 2017, era gennaio. Mino disse che mi voleva con lui perché mi stimava e aveva molta fiducia nelle mie potenzialità. Conoscevo già la sua importante reputazione, ci ho pensato un po' e poi ho accettato. E sono molto contento della scelta. Ci pensa lui al mio futuro».

Leggi l'intervista completa sull'edizione odierna di Tuttosport

Calciomercato Juventus ajax Champions League De Ligt

Commenti

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina