Inter, Skriniar-Psg: ci risiamo!

A gennaio i francesi torneranno alla carica. La società nerazzurra deve prolungare il contratto allo slovacco: ora scade nel 2023
Inter, Skriniar-Psg: ci risiamo!© Inter via Getty Images

MILANO - Il Psg non ha smesso di pensare a Milan Skriniar, corteggiato e trattato a lungo durante l’estate, con l’Inter che non ha mai accettato le offerte dei francesi, considerate troppo basse (i parigini fino a metà agosto sono rimasti sulla soglia dei 53 milioni più 7 di bonus) e arrivate in maniera consistente - circa 65 milioni - solamente a fine estate, quando ormai il presidente Steven Zhang aveva deciso di togliere lo slovacco dal mercato. Perché, come noto, Skriniar era stato individuato dal club come la pedina da sacrificare, a malincuore, sull’altare del bilancio, visto che Suning aveva - e ha - chiesto alla sua dirigenza di chiudere il saldo del mercato per l’esercizio economico ’22- 23 con almeno 60 milioni di attivo. Marotta, Ausilio e Baccin sono riusciti a convincere la proprietà a rinviare l’obiettivo al 30 giugno, ma hanno chiuso la sessione estiva a circa più 30 milioni e dovranno trovare una soluzione entro la fine della stagione sportiva. Ecco perché il non sopito interesse del Psg per Skriniar non può far star serena l’Inter, soprattutto perché il difensore slovacco, che non ha gradito di essere rimasto in un limbo per tutta l'estate, ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno 2023, ovvero fra meno di dieci mesi. Una trattativa che sembrava scontata nella primavera scorsa e diventata in salita non tanto per la volontà del difensore che ha sempre manifestato la voglia di rimanere in nerazzurro, quanto per le cifre che potrebbero essere messe sul tavolo. Skriniar attualmente percepisce 3.8 milioni e l’Inter nei mesi scorsi aveva pensato a un rinnovo in stile Barella, ovvero 4.5 milioni di base a salire nelle stagioni successive fino ad arrivare a 6 più bonus. Una proposta che ora non potrà più bastare visto che in estate il Psg ha offerto a Skriniar un contratto superiore ai 9 milioni, cifra che chiaramente l’Inter non potrà mai raggiungere.

Skriniar, accordo o a gennaio...

L’argomento è di forte attualità non fosse altro perché da Parigi nei giorni successivi al primo settembre hanno continuato a ripetere come rimanga l’interesse per Skriniar in vista dell’estate 2023, magari proprio quando il giocatore sarà svincolato se non dovesse rinnovare il contratto. Ieri, però, “L’Equipe” ha svelato come il Psg potrebbe tornare alla carica già nel mercato di gennaio. Martedì si è fatto male in allenamento Kimpembe, un infortunio al tendine del ginocchio sinistro che lo terrà fermo fino a fine ottobre. Secondo il quotidiano francese la squadra allenata da Galtier non andrà su un parametro zero, ma cercherà un rinforzo a inizio 2023 e il difensore nerazzurro rimane il primo obiettivo. Certo è che il Psg, che ad agosto era arrivato al massimo a 65 milioni, difficilmente a gennaio, se Skriniar sarà ancora in scadenza, metterà sul piatto più di 30 milioni. L'Inter cosa farà? Di sicuro deve provare a rinnovare prima di quella data il contratto del difensore che alla vigilia della gara contro il Viktoria Plzen ha fatto capire di non voler parlare pubblicamente della questione: «Non voglio parlare del mio futuro e del mio contratto, non credo sia il momento giusto per farlo. Quando ci saranno delle novità, le saprete da me: abbiamo comunque molto tempo per discuterne. Una speranza per il rinnovo ai tifosi? I tifosi dell'Inter mi conoscono in tutti questi anni, ovviamente...». La settimana prima l'ad Marotta al riguardo aveva detto: «Milan ha espresso in più di un'occasione la volontà di proseguire con noi, inizieremo la negoziazione quanto prima. Personalmente sono molto ottimista che possa continuare con noi». Le trattative con il suo agente Sistici inizieranno già durante l'imminente sosta per le nazionali? E' possibile, anche se i diretti interessati non confermano, più che altro per abbassare i toni e le luci sulla vicenda. Come detto, l'Inter dovrà alzare la posta e l'offerta sarà intorno ai 6 milioni di base, ovvero lo stipendio già consegnato a Martinez e Brozovic nei recenti rinnovi. Basterà? La speranza in casa Inter è sì, altrimenti a gennaio, se non fosse stato trovato ancora un accordo e il Psg tornasse alla carica, sarebbe più difficile dire di no, sia per una questione di bilancio, sia per non perdere il giocatore a zero a fine stagione.

Skriniar sul rinnovo: "Non è la sede opportuna per parlarne"
Guarda il video
Skriniar sul rinnovo: "Non è la sede opportuna per parlarne"

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Commenti

Loading...