Zima, voglia di Torino: meno ferie, vita nuova e infortunio alle spalle

Operato al ginocchio, non gioca nel Toro da gennaio. Aveva diritto a qualche giorno di vacanza in più, ma vuole bruciare le tappe per essere protagonista
Zima, voglia di Torino: meno ferie, vita nuova e infortunio alle spalle© www.imagephotoagency.it

TORINO - Non erano nemmeno le 8.30 di mattina quando Ivan Juric è arrivato al Filadelfia, pronto a ricominciare a lavorare per preparare la nuova stagione. Al suo fianco lo staff di sempre con l’aggiunta di Massimo Cataldi, il nuovo preparatore dei portieri arrivato dal Verona (dove aveva lavorato e conosciuto proprio il tecnico croato) che ha preso il posto di Paolo Di Sarno. Uno dopo l’altro sono giunti anche i vari calciatori e tra i primi a presentarsi al primo allenamento dell’anno c’era David Zima. Il difensore ceco si è tagliato di qualche giorno le vacanze per essere presente già ieri: essendo stato impegnato con la propria nazionale oltre alla fine del campionato, avrebbe avuto diritto a qualche giorno in più di ferie, ma ha voluto esserci fin dal giorno numero 1 della stagione 2023/2024.

Zima, segnale a Juric

Questo lo si può leggere certamente come un segnale importante da parte del centrale, che è reduce da una stagione non propriamente fortunata: nella prima parte dello scorso campionato ha collezionato appena nove presenze in campionato (e solo in tre di questo aveva giocato dal primo all’ultimo minuto), poi a gennaio ha subito un infortunio al menisco che lo ha costretto a lungo stop, oltre che a sottoporsi a un intervento chirurgico, ed è rientrato solamente per le ultime tre partite di campionato, nelle quali però non è mai sceso in campo. Zima ha voglia di lasciarsi alle spalle al più presto la scorsa stagione e ripartire per cercare di ritagliarsi un ruolo ancor più da protagonista nel Torino del futuro (e magari anche del presente), motivo per cui ha voluto lanciare con i fatti un chiaro segnale a Juric. Il centrale ceco non è stato l’unico a rinunciare qualche giorno di vacanze pur di esserci ieri mattino al primo allenamento stagionale: hanno fatto lo stesso anche Mihai Popa, Alessandro Buongiorno e Emirhan Ilkhan, nonostante quest’ultimo sia consapevole del fatto che potrebbe essere destinato a un nuovo prestito.

Toro, il raduno: quando arrivano Bellanova, Ricci e Pellegri

Il centrocampista turco non era l’unico possibile partente convocato per il raduno, c’erano anche Magnus Warming e Simone Verdi. Entrambi a fine allenamento non si sono comunque sottratti a foto e autografi con i tifosi presenti (c’è anche chi ha provato a chiedere al trequartista di ritorno dal Verona una maglia in dono). Per tutta la settimana il Torino continuerà ad allenarsi al Filadelfia, sempre a porte chiuse tranne sabato, quando invece i cancelli si apriranno per ac- cogliere i tifosi: a tal proposito la Maratona ha già comunicato la propria presenza e ha invitato, attraverso un comunicato, tutti i tifosi a essere presenti. Per sabato dovrebbe arrivare anche qualche giocatore in più, nei prossimi giorni inizieranno a tornare i vari nazionali. Gli ultimi ad aggregarsi in gruppo saranno invece Raoul Bellanova, Samuele Ricci e Pietro Pellegri che, dopo essere stati protagonisti all’Europeo Under 21, sono attesi direttamente nel ritiro di Pinzolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...