Risultati Champions League: Siviglia-Lione 1-0, Borussia-Real 2-2

Leicester a punteggio pieno: batte anche il Porto. Glik salva il Monaco: gol all'ultimo minuto e pareggio sofferto con il Leverkusen

Risultati Champions League: Siviglia-Lione 1-0, Borussia-Real 2-2© EPA

TORINO - Il Siviglia tiene il passo della Juventus; pari-spettacolo tra Borussia Dortmund e Real Madrid; il Leicester batte il Porto e vola a punteggio pieno nel suo girone. Ecco tutti i risultati della seconda giornata della fase a gironi della Champions League.

GRUPPO E
MONACO-BAYER LEVERKUSEN 1-1 (73' Hernandez, 94' Glik)
Glik all'ultimo respiro: è una rete dell'ex capitano del Torino a consentire al Monaco di pareggiare una partita sofferta in casa contro il Leverkusen e mantenere la testa del girone. La gara è equilibratissima fin dalle prime battute. Dopo una lunga fase di studio, la prima occasione è per il tedeschi con Calhanoglu che però non trova la porta. La risposta del Monaco è un sinistro di Lemar che sfiora il palo alla sinistra di Leno. Nel recupero, altra occasione per il Leverkusen: Subasic respinge un sinistro veleonoso di Hernandez. Nella ripresa, stavolta il "Chicharito" fa centro: cross di Mehmedi dalla destra, Hernandez indisturbato segna di testa. Quando tutto sembra ormai perduto per il Monaco, Glik pareggia il conto: stop al limite dell'area e gran destro all'incrocio.

CSKA MOSCA-TOTTENHAM 0-1 (71' Son)
Il Tottenham ci mette 35 minuti per scaldarsi. L'unica vera occasione del primo tempo è una conclusione di Alli da fuori area che colpisce la traversa. In apertura di ripresa, si vede anche il Cska con Tosic, ma il suo sinistro è impreciso. Il Tottenham nel complesso gioca meglio, ha più qualità e viene premiato al 71' quando passa in vantaggio con Son: assist di Lamela e sinistro preciso del nazionale sudcoreano, che pochi istanti dopo si divora il possibile 2-0 della tranquillità. Gli inglesi riescono comunque a portare via tre punti pesanti da Mosca.

Classifica: Monaco 4, Tottenham 3, Bayer 2, Cska 1

GRUPPO F
BORUSSIA DORTMUND-REAL MADRID 2-2 (17' Ronaldo, 43' Aubameyang, 69' Varane, 87' Schurrle)
Gol e spettacolo a Dortmund tra le due big del gruppo F, come era nelle attese: finisce 2-2 tra Real e Borussia al termine di una partita pazza, con gli spagnoli due volte in vantaggio. Tuchel mette Goetze e Dembele a supporto di Aubameyang. Negli spagnoli, in attacco c'è la BBC: il tridente Bale-Benzema-Cristiano Ronaldo. Primi brividi su punizione: prima Cristiano, poi Castro scaldano le mani a Burki e Navas. Il Dortmund comanda le operazioni, ma quando riparte il Real fa paura. Al 17' le merengues sono letali in contropiede e passano in vantaggio: assist di tacco di Bale e rasoiata vincente di Ronaldo che realizza il suo 95esimo gol in carriera in Champions e va a stringere la mano a Zidane chiudendo le polemiche dei giorni scorsi. Il Borussia però non rinuncia ad attaccare e al 25' sfiora il pari con un tiro di Dembelé deviato. Il gol tedesco arriva in chiusura di primo tempo, causato da un pasticcio di Navas e Varane: il portiere del Real respinge addosso al difensore una punizione dalla lunga di stanza di Guerreiro, prima che la palla varchi la linea, Aubameyang tocca e segna l'1-1. Prima del riposo, annullata una rete a Cristiano Ronaldo per un netto fuorigioco.

Nella ripresa è ancora Dembelé il pericolo numero uno per la difesa del Real: Danilo non lo prende mai. Tuchel dà più sostanza all'attacco inserendo Schurrle, non al meglio, per Goetze. Il Real continua ad aspettare e a sfruttare gli spazi in contropiede. Al 69' il Real torna ancora in vantaggio con Varane: traversone di Ronaldo, clamoroso doppio palo di Benzema, la palla arriva al difensore francese che non sbaglia a porta vuota. Gli spagnoli hanno altre due occasioni per chiudere la partita con Cristiano, che non è preciso. Ma il Borussia resta in partita e all'87' Schurrle segna il 2-2 con un sinistro all'incrocio imprendibile per Navas.

SPORTING LISBONA-LEGIA VARSAVIA 2-0 (28' Ruiz, 37' Dost)
Tutto facile per i portoghesi, che passano al 28' su calcio d'angolo: cross dalla destra, una deviazione di un difensore polacco prolunga la traiettoria sul secondo palo dove sbuca indisturbato Bryan Ruiz per un facile tocco vincente di piatto. Il raddoppio arriva in chiusura di primo tempo con Dost: traversone dalla sinistra e buco clamoroso della difesa del Legia; l'attaccante, tutto solo, può calciare al volo di sinistro.

Classifica: Dortmund e Real 4, Sporting 3, Legia 0

GRUPPO G
COPENAGHEN-CLUB BRUGGE 4-0 (54' autorete Denswil, 64' Delaney, 69' Santander, 94' Jorgensen)

Copenaghen a valanga, è la squadra rivelazione del girone G. Poche emozioni nel primo tempo. Il Copenaghen cerca di fare la partita, ma è pericoloso solo sui calci piazzati. Ankersen impegna Butelle dalla distanza, poi sul corner seguente Santander gira in porta di testa un cross di Augustinsson; il portiere del Brugge è reattivo. Il vantaggio dei danesi arriva al 54': cross di Ankersen dalla destra e sfortunata deviazione nella propria porta di Denswil. Il Copenaghen può raddoppiare al 61', ma Augusstinsson si fa parare il rigore da Butelle. Il gol arriva tre minuti dopo: il capitano dei danesi, Delaney, spedisce all'incrocio dei pali un sinistro terrificante. Il Copenaghen chiude il match al 69' con Santander, che anticipa tutti su calcio d'angolo e segna il 3-0. Nel recupero c'è anche il poker con Jorgensen, ancora su corner.

LEICESTER-PORTO 1-0 (25' Slimani)
Leicester a punteggio pieno. Prima volta in casa in Champions League per i campioni d'Inghilterra che partono fortissimo. Al 14' Slimani impegna Casillas con un colpo di testa dal centro dell'area di rigore. Il Porto è in difficoltà e rimedia due gialli nei primi 23 minuti. Il vantaggio della squadra di Ranieri è nell'aria e arriva al 25': cross perfetto di Mahrez dalla destra e colpo di testa vincente di Slimani, che segna il settimo gol in carriera al Porto. I portoghesi, che ai playoff hanno eliminato la Roma, si fanno vedere al 35' con una punizione di Layun che esce di poco alla destra di Schmeichel. 

Cresce il Porto nel secondo tempo. Alex Telles mette paura al Leicester con un gran sinistro su punizione che termina alto. Gli inglesi rispondono con un sinistro di Mahrez sul quale riesce ad arrivare Casillas. I portoghesi chiudono in attacco e all'83' centrano un palo con Otavio: il suo sinistro al volo, con la porta vuota dopo l'uscita alta di Schmeichel, viene deviato da Albrighton e va a sbattere contro il legno. È l'ultima emozione: vince il Leicester e vola a sei punti.

Classifica: Leicester 6, Copenaghen 4, Porto 1, Brugge 0.

GRUPPO H
SIVIGLIA-LIONE 1-0 (53' Ben Yedder)
Successo fondamentale per il Siviglia, che resta primo nel girone insieme con la Juventus. Partono meglio i francesi, costantemente in attacco nella prima mezz'ora. Il Siviglia è in difficoltà e rischia all'undicesimo quando Fekir colpisce un palo. Ancora Olympique pericoloso al 20' con Rybus e Tolisso, si salva Rico. La squadra di Sampaoli chiede un rigore al 37' per un presunto fallo in area su Mercado, ma l'arbitro lascia correre. Nella ripresa, subito avanti il Siviglia: sponda di Vietto per Ben Yedder, che da pochi passi mette in porta di testa. Ancora spagnoli pericolosi in contropiede al 65': a un passo dalla conclusione, Anthony Lopes anticipa in uscita Vietto. Al 68' il Siviglia ha la grande occasione per il raddoppio: Nasri steso in area, è rigore; Vietto però spara alto. La squadra di casa però non molla la presa e ha ancora un'occasione con Escudero: il suo sinistro in diagonale fa tremare Lopes. Il Lione è vivo e subito dopo Tolisso centra la traversa.

Classifica: Juventus e Siviglia 4, Lione 3, Dinamo 0

CHAMPIONS LEAGUE: TUTTI I RISULTATI, LE CLASSIFICHE E IL CALENDARIO

Champions, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...