Pagelle Italia: Jorginho in affanno, Barella in cattedra, Chiesa fa la differenza

Gli azzurri conquistano il pass per Euro 2024 grazie allo 0-0 di Leverkusen contro l'Ucraina: voti e giudizi della sfida
Pagelle Italia: Jorginho in affanno, Barella in cattedra, Chiesa fa la differenza© Getty Images

LEVERKUSEN (GERMANIA) - Missione compiuta: l'Italia è a Euro 2024. Agli azzurri di Luciano Spalletti basta lo 0-0 della BayArena di Leverkusen contro l'Ucraina per conquistare il pass per la manifestazione continentale in programma in Germania la prossima estate. La Nazionale si presenta al torneo da campione in carica e dovrà cercare di difendere il titolo vinto l'11 luglio 2021 a Wembley ai calci di rigore contro i padroni di casa dell'Inghilterra. Finale col brivido per il contatta in area azzurra tra Cristante e Mudryk non sanzionato dall'arbitro Gil Manzano, nemmeno chiamato a rivedere l'episodio al monitor tra le proteste dei gialloblù. Alla fine Spalletti e i suoi ragazzi esultano: a Euro 2024 ci sarà anche l'Italia.

Donnarumma 6.5 

Eccellente riflesso su Sudakov al 14'. Rischia la frittata al 20' della ripresa in una incomprensione con Di Lorenzo, ma rimedia su Mudryk in uscita a bomba. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Di Lorenzo 6.5 

Mudryk è un brutto cliente ma non gli concede moltissimo e, anzi, va lui in mischia a sfiorare due volte il gol. Nella ripresa l'esterno del Chelsea aumenta in giri e l'affanno aumenta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Acerbi 7

Primo tempo strepitoso per attenzione e lettura nella chiusura degli spazi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Buongiorno 6.5

Inserito a sorpresa, fatica come una bestia a contenere la fisicità debordante di Dovbik che lo costringe al giallo dopo soli 7 minuti. Ammonizione che lo condiziona parecchio. Bravo a leggere in area come al 37', poi man mano cresce in fiducia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dimarco 7

Si accentra spesso per rinfoltire il centrocampo e dialogare con Chiesa, una dinamica efficace. Ma il gol è il salvataggio di testa all'11 in anticipo su Konoplia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Barella 7.5

Sul mezzo sinistro, fa un gran lavoro in raccordo e prova anche una bella conclusione da lontano al 16. Nella ripresa sale in cattedra per dinamismo e qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Jorginho 6 

Distribuisce con ordine ma cerca poco la verticalizzazione. In affanno nella ripresa quando l'Ucraina riparte di più. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cristante (26' st) 6

Entra bene, ma che spavento su Mudrik nel finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Frattesi 6

Avvio balbettante in copertura e corse un poco a vuoto durante il primo tempo, con un clamoroso errore a tu per tu con Trubin a conferma di una serata un poco storta. E dire che era la “sua” azione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Zaniolo 6

Buona predisposizione al rientro e in generale è parecchio motivato nel cercare il cross. Prevedibile, però, in molti tentativi. Meglio quando si accentra a suggerire. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Politano (26' st) 5

Non ci capisce nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Raspadori 6.5

Perfetto nei movimenti per gli inserimenti dei compagni e gli appoggi, non dà punti di riferimento ai due centrali. Ma, fatalmente, sconta assai la fisicità nei numerosi cross. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scamacca (1' st) 6

Arrivano molti meno cross e lui deva fare a spallate per favorire le risalite. Si batte bene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Chiesa 7

Al 7' sbaglia una clamorosa occasione dal limite dell'area piccola calciando alto. Allarga molto il fronte per cercare poi il dribbling con il rischio di restare un po' fuori dalla manovra, Ma quando si accende, come quando innesca Frattesi alla mezz'ora, fa la differenza. Più da solo con gli strappi - micidiali eh - che di squadra, però. Avvio di ripresa imperioso in aiuto ai compagni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ct Spalletti 7

 Si può discutere se fosse stato meglio Scamacca di Raspadori, ma la squadra gioca bene e con l'atteggiamento giusto. Poi i gol non li deve fare lui. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEVERKUSEN (GERMANIA) - Missione compiuta: l'Italia è a Euro 2024. Agli azzurri di Luciano Spalletti basta lo 0-0 della BayArena di Leverkusen contro l'Ucraina per conquistare il pass per la manifestazione continentale in programma in Germania la prossima estate. La Nazionale si presenta al torneo da campione in carica e dovrà cercare di difendere il titolo vinto l'11 luglio 2021 a Wembley ai calci di rigore contro i padroni di casa dell'Inghilterra. Finale col brivido per il contatta in area azzurra tra Cristante e Mudryk non sanzionato dall'arbitro Gil Manzano, nemmeno chiamato a rivedere l'episodio al monitor tra le proteste dei gialloblù. Alla fine Spalletti e i suoi ragazzi esultano: a Euro 2024 ci sarà anche l'Italia.

Donnarumma 6.5 

Eccellente riflesso su Sudakov al 14'. Rischia la frittata al 20' della ripresa in una incomprensione con Di Lorenzo, ma rimedia su Mudryk in uscita a bomba. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...