Chiesa, allarme Juve: infortunio con l'Italia, salta la Macedonia

L'attaccante non termina la partitella di rifinitura, problema all'adduttore: torna a Torino, niente azzurro

La Juventus in ansia aspetta il ritorno di Federico Chiesa a Torino. Il calciatore della Juventus, convocato da Spalletti per i due impegni di settembre dell'Italia nelle qualificazioni per Euro2024, nella parte finale della rifinitura è stato visto trascinare la gamba. Quello che poteva essere un fastidio non di conto è in realtà proprio un problema muscolare, grave al punto tale da fargli saltare la sfida dell'Italia in Macedonia in programma domani, dove sarebbe partito titolare e quella contro l'Ucraina la prossima settimana.

Chiesa, altro forfait dopo Pellegrini

L'allenamento di gruppo era partito con tutti gli azzurri presenti, ad eccezione del romanista Pellegrini che ha continuato nel suo lavoro personalizzato di recupero. Provate dal ct alcune soluzioni tattiche, schemi anche sui calci d'angolo e calci piazzati, nella partitella a ranghi misti su campo ridotto. Una possibile prova del 4-3-3, senza indicazioni precise. L'allenamento si è poi concluso con tiri in porta e tiri da lontano con giocatori in movimento per provare soluzioni da fuori area ma Chiesa era già fuori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Italia, partenza ritardata per la Macedonia

Dopo l'allenamento di questa mattina gli azzurri dovevano essere in viaggio da Firenze verso Skopje dove domani affronteranno i padroni di casa, per la prima volta dopo l'infelice spareggio di marzo 2022 per andare al Mondiale, perso a Palermo. La partenza è stata rimandata a dopo pranzo, a questo punto senza Pellegrini né Chiesa. Stasera alle 18.30 è prevista la consueta conferenza stampa della vigilia con il ct e il capitano Immobile.

Chiesa, l'uomo d'oro Juve in questo inizio

Un grave problema non solo per Spalletti ma anche per Allegri, visto il momento d'oro che Federico stava vivendo in questo inizio di stagione: dopo le prime tre giornate i dati lo certificavano tra i più in forma e decisivi della Serie A, complice anche la scelta tattica dell'allenatore della Juve di spostarlo nel ruolo di seconda punta, facendone più un attaccante centrale che esterno.

Fastidio all'adduttore confermato

Chiesa, per il problema accusato - confermato il risentimento all'adduttore - ha interrotto la partitella di rifinitura anzitempo. Salta Macedonia e anche la sfida di martedì con l’Ucraina a Milano. Ritorno a Torino immediato, si aspettano esami chiari sulla sua situazione.

Seguono aggiornamenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La Juventus in ansia aspetta il ritorno di Federico Chiesa a Torino. Il calciatore della Juventus, convocato da Spalletti per i due impegni di settembre dell'Italia nelle qualificazioni per Euro2024, nella parte finale della rifinitura è stato visto trascinare la gamba. Quello che poteva essere un fastidio non di conto è in realtà proprio un problema muscolare, grave al punto tale da fargli saltare la sfida dell'Italia in Macedonia in programma domani, dove sarebbe partito titolare e quella contro l'Ucraina la prossima settimana.

Chiesa, altro forfait dopo Pellegrini

L'allenamento di gruppo era partito con tutti gli azzurri presenti, ad eccezione del romanista Pellegrini che ha continuato nel suo lavoro personalizzato di recupero. Provate dal ct alcune soluzioni tattiche, schemi anche sui calci d'angolo e calci piazzati, nella partitella a ranghi misti su campo ridotto. Una possibile prova del 4-3-3, senza indicazioni precise. L'allenamento si è poi concluso con tiri in porta e tiri da lontano con giocatori in movimento per provare soluzioni da fuori area ma Chiesa era già fuori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Chiesa, allarme Juve: infortunio con l'Italia, salta la Macedonia
2
Italia, partenza ritardata per la Macedonia