L'Italia e il sorteggio: come può evitare la quarta fascia a Euro 2024

Cosa deve succedere nell'ultimo turno di qualificazioni perché gli Azzurri finiscano nella terza urna: dipende tutto dalle sfide del girone D
L'Italia e il sorteggio: come può evitare la quarta fascia a Euro 2024© LAPRESSE

L'Italia potrà difendere il titolo di campione d'Europa la prossima estate in Germania. Il pareggio contro l'Ucraina basta a Spalletti per raggiungere Euro 2024 ma avvicina gli Azzurri alla quarta fascia per il sorteggio (che si terrà ad Amburgo sabato 2 dicembre alle 18). Il punto ottenuto a Leverkusen consente agli azzurri di evitare gli spareggi. Non male se si pensa alle mancate qualificazioni a Russia 2018 e Qatar 2022. Meno bene se si pensa al percorso fatto per raggiungere Euro 2020: in quell'occasione la nostra Nazionale ottenne il secondo miglior punteggio e un posto in fascia 1 che aiutò gli Azzurri a evitare grosse insidie al girone.

L'Italia, la fascia 4 e... la Croazia e il Galles

Sei i posti in urna 4: tre andranno alle tre nazionali che raggiungeranno Euro 2024 attraverso gli spareggi; gli altri alle tre peggiori qualificate. I criteri sono piuttosto semplici: si contano i punti ottenuti nelle gare di qualificazione, eccezion fatta per quelli ottenuti contro le seste classificate (solo per le nazionali presenti in gironi composti da sei squadre: gruppi H, I e J). Svizzera e Romania si affrontano all'ultima giornata, ma chi delle due arriverà seconda è già certa di un posto in fascia 4. Il punto ottenuto a Leverkusen ha consentito all'Italia di lasciarsi alle spalle la Serbia, ma non la Slovenia (vittoriosa contro il Kazakistan) e la Repubblica Ceca (che ha battuto la Moldavia). Ecco che le uniche possibilità di finire in terza fascia per gli Azzurri dipendono da Croazia-Armenia: se i croati dovessero perdere, scivolerebbero in graduatoria sotto gli Azzurri: a parità di punti, contano infatti differenza reti e, a seguire, gol segnati; con un pari nella sfida di Zagabria e una contestuale vittoria del Galles contro la Turchia, i croati si vedrebbero sorpassati al secondo posto dai gallesi in virtù degli scontri diretti e, a meno di clamorose goleade, la differenza reti azzurra è maggiore rispetto a quella della nazionale allenata da Page.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Euro 2024, le altre fasce

Inevitabile per gli Azzurri l'incrocio con nazionali temibili. In urna 1 ci saranno la Germania (Paese ospitante), Francia, Spagna, Belgio e Inghilterra. Sicure della seconda fascia Ungheria, Austria, Danimarca e Albania. In terza Scozia, Slovacchia, Slovenia, Olanda, Repubblica Ceca.

Euro 2024, gli spareggi

L'Italia evita gli spareggi. Sarà invece l'Ucraina a doversi giocare un posto per Euro 2024 a marzo. Tre quelli a disposizione: uno per la Lega A di Nations League, uno per la B, uno per la C. Polonia, Estonia (prima di Lega D e dunque prima a subentrare secondo il regolamento Uefa), una tra Galles e Croazia e una tra Ucraina, Israele e Islanda (da decidere tramite un sorteggio che si terrà giovedì, le altre due competono per la Lega B) si giocheranno il primo slot. Le altre due nazionali che competono per il secondo slot saranno Bosnia e Israele. Nella Lega C un pass per una tra Georgia, Grecia, Kazakistan e Lussemburgo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Italia potrà difendere il titolo di campione d'Europa la prossima estate in Germania. Il pareggio contro l'Ucraina basta a Spalletti per raggiungere Euro 2024 ma avvicina gli Azzurri alla quarta fascia per il sorteggio (che si terrà ad Amburgo sabato 2 dicembre alle 18). Il punto ottenuto a Leverkusen consente agli azzurri di evitare gli spareggi. Non male se si pensa alle mancate qualificazioni a Russia 2018 e Qatar 2022. Meno bene se si pensa al percorso fatto per raggiungere Euro 2020: in quell'occasione la nostra Nazionale ottenne il secondo miglior punteggio e un posto in fascia 1 che aiutò gli Azzurri a evitare grosse insidie al girone.

L'Italia, la fascia 4 e... la Croazia e il Galles

Sei i posti in urna 4: tre andranno alle tre nazionali che raggiungeranno Euro 2024 attraverso gli spareggi; gli altri alle tre peggiori qualificate. I criteri sono piuttosto semplici: si contano i punti ottenuti nelle gare di qualificazione, eccezion fatta per quelli ottenuti contro le seste classificate (solo per le nazionali presenti in gironi composti da sei squadre: gruppi H, I e J). Svizzera e Romania si affrontano all'ultima giornata, ma chi delle due arriverà seconda è già certa di un posto in fascia 4. Il punto ottenuto a Leverkusen ha consentito all'Italia di lasciarsi alle spalle la Serbia, ma non la Slovenia (vittoriosa contro il Kazakistan) e la Repubblica Ceca (che ha battuto la Moldavia). Ecco che le uniche possibilità di finire in terza fascia per gli Azzurri dipendono da Croazia-Armenia: se i croati dovessero perdere, scivolerebbero in graduatoria sotto gli Azzurri: a parità di punti, contano infatti differenza reti e, a seguire, gol segnati; con un pari nella sfida di Zagabria e una contestuale vittoria del Galles contro la Turchia, i croati si vedrebbero sorpassati al secondo posto dai gallesi in virtù degli scontri diretti e, a meno di clamorose goleade, la differenza reti azzurra è maggiore rispetto a quella della nazionale allenata da Page.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
L'Italia e il sorteggio: come può evitare la quarta fascia a Euro 2024
2
Euro 2024, le altre fasce