Mondiali, non solo Argentina-Arabia Saudita: tutte le sconfitte clamorose

Meteore, disfatte e psicodrammi: tutte i rovesci inaspettati nella storia della Coppa del Mondo
Mondiali, non solo Argentina-Arabia Saudita: tutte le sconfitte clamorose


 

1950: Usa-Inghilterra, il miracolo di Belo Horizonte

Mondiali di Brasile del 1950, seconda giornata della fase a gironi, dopo che l'Inghilterra aveva battuto il Cile 2-0 e gli Usa erano stati sconfitti dalla Spagna. I favori del pronostico erano tutti per gli inglesi, inventori del calcio e tra i favoriti per la vittoria finale, anche perché gli statunitensi presentavano una squadra di semiprofessionisti (tra cui dei lavapiatti, postini e il professore di liceo Walter Bahr). A Belo Horizonte - città che ritroveremo tra poco - finì 1-0 per gli americani grazie al gol del centravanti di origine haitiana Joe Gaetjens. L'episodio ispirò un libro: "The Game of Their Lives" dal quale fu tratto anche un film.

1966: Corea del Nord-Italia: la storica disfatta di Middlesbrough

Si disse all'epoca che Pak Doo Ik, autore del gol che condannò la nazionale italiana al Mondiale del 1966, fosse un dentista. Non era vero: era stato tipografo e poi caporale dell'esercito nordcoreano. La sostanza non cambia: l'Italia del ct Edmondo Fabbri fu eliminata da un avversario sulla carta considerato agevole. All'assistente di Fabbri, e poi futuro ct azzurro, Ferruccio Valcareggi, fu attribuita un'ingenerosa relazione prepartita sui coreani: li avrebbe definiti dei "Ridolini". Ragione per cui a distanza di anni si ricorda quella sconfitta come "la disfatta dei Ridolini".

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati all'offerta Black Friday

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...