Verona, 5 milioni di motivi per perdere a Palermo e condannare il Carpi

Il paracadute per retrocessione di cui usufruirà il Verona può essere più conveniente se al posto dei siciliani retrocede il Carpi e la squadra di Del Neri gioca proprio contro il Palermo...

Verona, 5 milioni di motivi per perdere a Palermo e condannare il Carpi© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

TORINO - Il Verona ha 5 milioni di buone ragioni per perdere la partita contro il Palermo. E non ci sono imbrogli dietro, solo una stortura delle norme che regolano la distribuzione dei "risarcimenti" per la retrocessione. Ecco perché.

Verona-Juventus 2-1: Toni dice addio alla serie A con un gol
Guarda la gallery
Verona-Juventus 2-1: Toni dice addio alla serie A con un gol

VERONA-JUVENTUS: LE PAGELLE

CLASSIFICA SERIE A

Domenica sera si giocherà Palermo-Verona, partita che potrebbe sancire la salvezza del Palermo, adesso un punto davanti al Carpi che giocherà a Udine. Se il Palermo batte il già retrocesso Verona è sicuramente salvo, mentre il Carpi deve sperare in un pareggio o una sconfitta dei rosanero per scavalcarli con una vittoria. Il Verona volitivo e brillante visto contro la Juventus potrebbe alimentare la fiammella della sperenza per il Carpi, ma occhio al famoso (o famigerato) "paracadute retrocessione" che potrebbe motivare il Verona al contrario. La differenza, infatti, si misura in soldoni: 5 milioni in più di bonus.

IL PARACADUTE 

Il pacchetto per le retrocesse, infatti, è di 60 milioni che vanno distribuiti così:

25 milioni di euro per squadre che sono da 3 anni in serie A

15 milioni di euro per squadre che sono da 2 anni in serie A

- 10 milioni di euro per squadre che sono da 1 anno in serie A

– in caso di quota residuale questa verrà destinata al club retrocesso con 3 anni di anzianità in serie A nel caso in cui questo non venga immediatamente promosso


I BUONI MOTIVI - Insomma se il Palermo si salva, il Verona si prende una "quota residuale" più consistente, visto che Carpi e Frosinone appartengono alla terza categoria e quindi prenderanno 10 milioni a testa. Il Verona ne prenderebbe 25, più quello che avanza - ovvero 15 milioni - in caso non venga immediatamente promosso. Se al posto del Carpi dovesse retrocedere il Palermo, la "quota residuale" sarebbe di 10 milioni perché il Verona prenderebbe i suoi 25, il Palermo 15 (è da due anni in A) e il Frosinone 10. Un dettaglio, perché la speranza del Verona è quella di risalire immediatamente e quindi di questa "quota residuale" preferirebbe non usufruire (significherebbe aver fallito la promozione), ma - tant'è - nella sfortunata ipotesi, per ritrovarsi con 5 milioni in più di bonus nella stagione 2017/18 il Verona, già retrocesso, deve solamente perdere domenica contro il Palermo, condannando il Carpi. E Toni ha scelto di salutare il calcio e i suoi tifosi ieri contro la Juventus: a Palermo non ci sarà...

TONI DICE ADDIO ALLA SERIE A

Toni saluta la serie A: con la famiglia prima della sua ultima partita
Guarda la gallery
Toni saluta la serie A: con la famiglia prima della sua ultima partita

Serie A, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...