Sandulli: "La classifica non deve essere scritta dal Covid"

0

Il presidente della Corte Sportiva d'Appello della FIGC, in merito a Juve-Napoli: "Se la questione arriverà sul mio tavolo, ci sarà un bilanciamento tra giustizia sportiva e ordinaria"

Sandulli:
© Juventus FC via Getty Images
lunedì 5 ottobre 2020

TORINO - Piero Sandulli, presidente della Corte Sportiva d'Appello della FIGC, è intervenuto ai microfoni di Punto Nuovo Sport Show, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, per parlare di Juve-Napoli, posticipo della 3ª giornata di Serie A che si sarebbe dovuto giocare all'Allianz Stadium ma che ha visto scendere in campo solo i bianconeri e la terna arbitrale, mentre gli azzurri di Gattuso non sono nemmeno partiti alla volta di Torino. "Il caso Juventus-Napoli? A me sta commentare solo quello che farà la Corte Sportiva: se sarà chiamata a valutare la questione tra Juventus-Napoli o meno. La Corte valuterà i fatti, a meno che non venga trovata una soluzione negoziale tra Ministero e Lega Serie A, come si deciderà nella riunione di oggi. Se la questione non verrà risolta in quella sede e anche il giudice di primo grado non riuscirà a porla in chiaro, allora l'iter vedrà una delle due squadre appellarsi alla Corte Sportiva". 

Juve-Napoli, De Laurentiis già si prepara per la giustizia ordinaria

Napoli, violato il protocollo: cosa farà il giudice sportivo

"E solo a quel punto, prenderemo le carte e le valuteremo in merito, per un bilanciamento tra materie interne ed esterne alla giustizia sportiva. Non posso dire od opinare altro. Spero si trovi una soluzione, con il protocollo e tutto, non lasciare che la classifica venga scritta dal Covid".

Da Napoli-Genoa a Juve-Napoli: tutto quello che è successo

Agnelli: "La Juve rispetta i regolamenti, questione di lealtà sportiva"

Sandulli su Juve-Napoli

"Ci auguriamo che tutto vada per il meglio, anche perché il numero dei casi sta lievitando e deve lasciarci prudenti. La decisione dell'ASL? Ribadisco quanto detto prima. Non voglio dare giudizi ignorando la documentazione, che ancora non esiste. L'intesa giusta tra le parti? Il problema è che, rispetto al 18 giugno, quando il protocollo fu varato, le cose sono diverse, vista la recrudescenza dei casi. Spero si possano risolvere i problemi passati e soprattutto quelli futuri. Ripeto: la speranza è che la classifica non venga decisa dal Covid. Non ci troviamo in una situazione di normalità, perché manca il pubblico, ma ci auguriamo che almeno in campo le competizioni possano svolgersi senza alterazioni di sorta".

Grassani difende il Napoli: "Non si deve giocare a tutti i costi"

Sandulli Juve-Napoli

Caricamento...