Pagelle Inter-Milan: Thuram iconico, Calhanoglu califfo, Thiaw ridicolizzato

I nerazzurri dominano il derby guidati dalla grande prestazione dell'attaccante francese. Rossoneri, non si salva nessuno
Pagelle Inter-Milan: Thuram iconico, Calhanoglu califfo, Thiaw ridicolizzato

MILANO - L'Inter domina 5-1 il Milan del Derby della 4ª giornata di campionato con una superba prestazione collettiva guidata da Marcus Thuram. I voti del match

INTER

Sommer ng: L’unica palla che tocca è quella per recuperare dalla rete il pallone calciato da Leao.

Darmian 6.5: Sul gol preso, Leao gli prende il tempo sgommando a tutta velocità grazie all’imbeccata di Giroud. Quella però è pure l’unica occasione in cui perde la targa del suo dirimpettaio.

Acerbi 7: Bagna la prima stagionale con una prestazione extralusso: De Vrij, in sua assenza, era stato bravissimo, ma il derby ha dimostrato perché, quando c’è, con Inzaghi gioca sempre.

Bastoni 6.5: Dalle sue parti il Milan non trova sbocchi.
-De Vrij (29' st) ng .

Dumfries 7: Riesce ad arginare Theo Hernandez e ribalta l’azione con giudizio e senza sbagliare una scelta: sembra realmente un altro rispetto a un anno fa.

Barella 7: Dà tutto per un’ora, poi va in scena - sotto gli occhi di Spalletti in tribuna - la staffetta azzurra. -Frattesi (19' st) 7: Entra e conferma pure davanti ai suoi nuovi tifosi quanto può essere letale da incursore segnando nel recupero la rete dell’apoteosi definitiva.

Calhanoglu 8: Gioca da califfo, in più innesca l’azione che porta alla rete del 3-1 e trasforma il rigore spiazzando con assoluta freddezza Maignan.
-Asllani (35' st) ng .

Mkhitaryan 8.5: Segna due gol, regala un assist al bacio a Frattesi e fa tante altre cose buone. Unica macchiolina in una gara da professore il gol mancato di testa dopo 11 minuti.

Dimarco 7: Con un tiro-cross carica il grilletto all’armeno Mkhitaryan sull’1-0. Poi, appena una manciata di minuti dopo, mette sulla testa del compagno un pallone solo da spingere in porta, ma non arriva il raddoppio. Esce dopo un’ora sfinito.
-Carlos Augusto (19' st) 6.5 Impegna Maignan.

Thuram 8: Thiaw, dal duello con lui, esce come un pugile suonato: innesca l’1-0 e con una stella filante all’incrocio manda in estasi San Siro. Un gol iconico.
-Arnautovic (19' st) 6.5 Entra per tenere palla lontano da Sommer.

Martinez 7.5: Stavolta non segna, ma regala delizie come in occasione del 3-1. E guadagna pure un rigore.

All. Inzaghi 8: Il derby prende la piega migliore: il gol realizzato in avvio dà campo all’Inter e i suoi attaccanti lo prendono senza neanche chiedere il permesso. In più è bravissimo anche nella gestione dei cambi. Vince cinque derby in un anno: è nella storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MILAN

Maignan 5: Fa una parata, su Carlos Augusto, e torna a casa con cinque palloni in saccoccia.

Calabria 4.5: Quando il Milan imposta, affianca Krunic, i problemi però vengono a galla nel momento in cui tocca difendere sulle avanzate nerazzurre e lì fa acqua.
-Florenzi (32' st) ng .

Kjaer 4.5: Il gol in avvio trasforma il derby in un due contro due tra lui e Thiaw e gli attaccanti interisti: manna per gli avversari.

Thiaw 4: Viene ridicolizzato da Thuram sui primi due gol ed è sfortunato nella deviazione sul 3-1.

Theo Hernandez 5: Il voto fa la media con il primo tempo, in cui è il migliore del Milan, e la ripresa in cui, dopo essere parte attiva nel gol di Leao, combina solo disastri da protagonista - ma in negativo - degli ultimi tre gol interisti.

Loftus-Cheek 5: Viene travolto dalla fisicità degli avversari, quello che dovrebbe essere il suo punto di forza.
-Musah (41' st) ng .

Krunic 5.5: Cerca di tappare un po’ di buchi, ma intorno a lui si aprono voragini.

Reijnders 5: Galleggia tra le linee senza trovare mai l’imbucata.
-Jovic (32' st) ng .

Pulisic 4.5: Era tra i più attesi, evapora presto.
-Chukwueze (11' pt) 5.5: Lui almeno prova combinare qualcosa.

Giroud 5: Da un po’ nei derby non si “gira” più. Solo sul 2-1 riesce a uscire dalle grinfie dei centrali nerazzurri.
-Okafor (32' st) ng .

Leao 5: Il gol è l’unica cosa buona della sua partita.

All. Pioli 4: Il Milan dopo 5 minuti si scioglie come neve al sole e, fatto ancor più grave, smette di giocare dopo il 3-1. Chiude, inutilmente passando al 4-2-3-1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MILANO - L'Inter domina 5-1 il Milan del Derby della 4ª giornata di campionato con una superba prestazione collettiva guidata da Marcus Thuram. I voti del match

INTER

Sommer ng: L’unica palla che tocca è quella per recuperare dalla rete il pallone calciato da Leao.

Darmian 6.5: Sul gol preso, Leao gli prende il tempo sgommando a tutta velocità grazie all’imbeccata di Giroud. Quella però è pure l’unica occasione in cui perde la targa del suo dirimpettaio.

Acerbi 7: Bagna la prima stagionale con una prestazione extralusso: De Vrij, in sua assenza, era stato bravissimo, ma il derby ha dimostrato perché, quando c’è, con Inzaghi gioca sempre.

Bastoni 6.5: Dalle sue parti il Milan non trova sbocchi.
-De Vrij (29' st) ng .

Dumfries 7: Riesce ad arginare Theo Hernandez e ribalta l’azione con giudizio e senza sbagliare una scelta: sembra realmente un altro rispetto a un anno fa.

Barella 7: Dà tutto per un’ora, poi va in scena - sotto gli occhi di Spalletti in tribuna - la staffetta azzurra. -Frattesi (19' st) 7: Entra e conferma pure davanti ai suoi nuovi tifosi quanto può essere letale da incursore segnando nel recupero la rete dell’apoteosi definitiva.

Calhanoglu 8: Gioca da califfo, in più innesca l’azione che porta alla rete del 3-1 e trasforma il rigore spiazzando con assoluta freddezza Maignan.
-Asllani (35' st) ng .

Mkhitaryan 8.5: Segna due gol, regala un assist al bacio a Frattesi e fa tante altre cose buone. Unica macchiolina in una gara da professore il gol mancato di testa dopo 11 minuti.

Dimarco 7: Con un tiro-cross carica il grilletto all’armeno Mkhitaryan sull’1-0. Poi, appena una manciata di minuti dopo, mette sulla testa del compagno un pallone solo da spingere in porta, ma non arriva il raddoppio. Esce dopo un’ora sfinito.
-Carlos Augusto (19' st) 6.5 Impegna Maignan.

Thuram 8: Thiaw, dal duello con lui, esce come un pugile suonato: innesca l’1-0 e con una stella filante all’incrocio manda in estasi San Siro. Un gol iconico.
-Arnautovic (19' st) 6.5 Entra per tenere palla lontano da Sommer.

Martinez 7.5: Stavolta non segna, ma regala delizie come in occasione del 3-1. E guadagna pure un rigore.

All. Inzaghi 8: Il derby prende la piega migliore: il gol realizzato in avvio dà campo all’Inter e i suoi attaccanti lo prendono senza neanche chiedere il permesso. In più è bravissimo anche nella gestione dei cambi. Vince cinque derby in un anno: è nella storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Pagelle Inter-Milan: Thuram iconico, Calhanoglu califfo, Thiaw ridicolizzato
2
MILAN

Inter, i migliori video