Mercato Inter, da Djalò a Taremi: Ausilio e i costo zero, Marotta approva

Il centrale del Lille è un vecchio pallino, ma sono tanti i nomi che piacciono ai dirigenti nerazzurri, soprattutto perché a febbraio sarebbero in scadenza
Mercato Inter, da Djalò a Taremi: Ausilio e i costo zero, Marotta approva© Manuela Viganti/Agenzia Aldo Liverani sas

L’elenco è lungo: dai “freschi” Thuram e Cuadrado, passando per Calhanoglu, Mkhitaryan e De Vrij; per non parlare di Onana. L’Inter ha costruito la squadra che oggi comanda in Serie A e nel suo girone di Champions grazie anche a tantissimi affari nel mercato dei parametri zero. In attesa che Cuadrado ingrani, l'Inter si gode gli altri colpi che, come successo proprio con Onana ceduto dopo neanche dodici mesi a oltre 50 milioni, a volte si rivelano delle vittorie anche fuori dal campo. Il ds Piero Ausilio in questo campo è ormai un esperto, il portafoglio che Suning ha chiuso dal 2020 lo ha costretto a ingegnarsi, a muoversi prima di altri sui profili in scadenza di contratto, magari proseguendo un corteggiamento iniziato quando questi giocatori avevano ancora legami lunghi con i propri club. L’esempio è proprio Thuram, cercato dal ds nerazzurro già nell’estate 2021 e poi arrivato due anni dopo a parametro zero col suo valore che oggi si può considerare già superiore ai 40 milioni. Oggi sono diversi gli elementi sul taccuino di Ausilio e del suo vice Baccin, in particolare tre su tutti.

Obiettivi di mercato

In difesa l’obiettivo è il 23enne portoghese Tiago Djalò. Ex giovanili Sporting Lisbona e Milan, Djalò è esploso dal 2019 quando si è trasferito al Lille nell’ambito dell’operazione che aveva portato Leao a Milano. E, proprio come Thuram, è già stato trattato dall’Inter, nelle sessioni dell’estate 2022 e del gennaio 2023, ovvero quando sembrava imminente la partenza di Skriniar direzione Psg. Alla fine lo slovacco è rimasto fino a giugno 2023 e l’Inter ha rinviato l’assalto a Djalò perché, come accaduto con lo stesso Thuram, a marzo di quest’anno si è rotto il crociato. Il difensore sta per tornare in campo, ma l’Inter pensa a lui per l’estate 2024, quando andrà in scadenza col Lille e potrebbe rappresentare il tassello giusto per completare il reparto difensivo per la stagione ventura.

A centrocampo il pezzo grosso del mercato dei parametri zero è Piotr Zielinski, nel mirino di tutte le big, Inter e Juventus comprese. Il Napoli non ha perso le speranze di rinnovare, ma non bisogna dimenticare neanche il corteggiamento dei club arabi. L'Inter è in una posizione di attesa e in caso di aperture, non si tirerà indietro. Così come per Taremi: il centravanti iraniano del Porto è stato un obiettivo estivo prima di virare su Arnautovic e rimane un target anche per gennaio qualora l'austriaco e Sanchez non dovessero ingranare nel prossimo mese. Ma se rimanesse al Porto, allora attenzione a ciò che potrebbe accadere dal primo febbraio in poi...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Inter, i migliori video

Commenti

Loading...