Tuttosport.com

Juve, Icardi, Dybala, Rugani: parla Paratici
© Claudio Zamagni
0

Juve, Icardi, Dybala, Rugani: parla Paratici

Così il dirigente bianconero dopo la sfida in famiglia a Villar Perosa: "La Joya è un nostro grande giocatore, Mauro è dell'Inter. Non abbiamo esuberi, siamo al top nel mondo"

mercoledì 14 agosto 2019

VILLAR PEROSA (Torino) - "Dybala è un grande giocatore della Juve, il nostro numero 10. . Ci sono degli interessamenti, dei discorsi, si fanno per Dybala come per gli altri calciatori. È una cosa in divenire, ne parleremo insieme, tutti devono essere d'accordo ma non c'è un giocatore più vicino o più lontano". Parola di Fabio Paratici che, ai microfoni di Sky Sport al termine dell'amichevole in famiglia a Villar Perosa, chiude la porta a Mauro Icardi: "È un giocatore dell'Inter e preferisco parlare dei nostri. Abbiamo grandi attaccanti come Higuain, Mandzukic, Dybala, Ronaldo, e siamo contenti di quello che abbiamo".

"Abbiamo un parco giocatori di grande livello, siamo al top nel mondo"

"Come tutti i giorni si fanno tante chiacchiere, poi di affari non se ne fanno tanti ma siamo fiduciosi e tranquilli". Fabio Paratici non sembra temere la fine del mercato sebbene, col 2 settembre dietro le porte, la Juve si ritrovi nella necessità di sfoltire la rosa: lo stesso Sarri ha sottolineato come, nella attuale situazione, si ritrovi con 6 calciatori da escludere in Champions. "Non parlerei di giocatori in esubero. C'è una lista in cui né io né il mister possiamo incidere e che ci consente di iscrivere 21 giocatori più i local player, quest'anno ne abbiamo solo uno, per cui possiamo iscrivere solo 22 giocatori". Resta il fatto che qualcuno rischia di rimanere fuori, fra questi Rugani e Mandzukic che potrebbero fare le valigie. "Non ci sono giocatori più vicini alla cessione. Abbiamo un parco giocatori di grande livello, siamo fra le migliori squadre al mondo con giocatori di grande spessore umano che vanno rispettati anche per i professionisti che sono. Poi c'è il calciomercato, ci sono interessamenti ma per concludere gli affari bisogna essere in tre, ovvero le due società che trattano il giocatore e il giocatore stesso. Piano piano si avvicina la fine del mercato e allora si tireranno le considerazioni dovute".

Juventus Paratici Calciomercato Icardi Dybala

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina