Juve, Chiellini convince tutti: Cristiano Ronaldo e i senatori, c’è il sì al taglio degli stipendi

CR7, Buffon e Bonucci appoggiano il capitano dei bianconeri nell’azione di autorinuncia di una parte dell’ingaggio

Juve, Chiellini convince tutti: Cristiano Ronaldo e i senatori, c’è il sì al taglio degli stipendi

TORINO - Il calcio è fermo, ma Giorgio Chiellini è sempre in campo. Chiuso nella sua stanza del J Hotel, l’albergo all’interno della Continassa, il capitano bianconero passa da una telefonata a una videochiamata con i compagni di squadra. Una full immersion per stabilire una strada condivisa di autorinuncia a una parte di stipendio. Un gesto di responsabilità in un momento difficile a causa dell’emergenza Coronavirus. Un’iniziativa per venire incontro economicamente al club e dare il buon esempio a tutto il mondo del calcio. Chiellini, dopo essersi confrontato telefonicamente con il presidente Andre Agnelli e col dg Fabio Paratici, da un paio di giorni ha iniziato le consultazioni, partendo dai senatori: Gigi Buffon, Leonardo Bonucci e Cristiano Ronaldo. Il portiere, il difensore e CR7 hanno dato ampia disponibilità, tanto che poi Chiellini ha proseguito il giro di telefonate con tutti gli altri componenti della squadra. Colloqui e confronti non sono ancora terminati – soprattutto perché le opzioni sul tavolo sono diverse – ma in generale tutti i giocatori sembrano d’accordo a ridursi lo stipendio in questo momento di crisi senza allenamenti e partite. Come a voler dire: siccome anche noi facciamo parte del sistema, siamo pronti a fare la nostra parte. E il fatto che in prima fila ci sia anche Cristiano Ronaldo è tutto tranne che un dettaglio dal momento che il portoghese è il più pagato della Juventus (31 milioni di euro netti).

Juve, Pjanic gioca alla PlayStation con la maglia di Mandzukic
Guarda il video
Juve, Pjanic gioca alla PlayStation con la maglia di Mandzukic

 

La disponibilità di CR7

Il taglio, ovviamente, sarà proporzionale e di conseguenza chi più guadagna più lascerà. Nel caso del fuoriclasse di Funchal, dovesse andare in porto l’opzione di rinunciare a un mese e mezzo a prescindere dal se e quando riprenderà la stagione (con pagamento delle successive tre mensilità comunque posticipato), si tratterebbe di 3.8 milioni netti. Ma chi conosce bene Cristiano non è per nulla sorpreso del suo immediato sostegno all’iniziativa di Chiellini. Alla Continassa, in questo anno e mezzo, già in molte altre occasioni l’ex Real Madrid si è dimostrato generoso e tutt’altro che attaccato al denaro. Nel mezzo di questa crisi mondiale, ben sapendo di essere un privilegiato, Ronaldo sta cercando di dare il suo contributo in tutti i modi. Dopo la vittoria contro l’Inter, preoccupato per il crescere dei contagi e dei decessi, aveva comunicato dalla sua Madeira di non voler giocare il ritorno di Coppa contro il Lione confidando che a quel punto tutta la Champions sui sarebbe fermata. E così è stato anche perché nelle ore successive alla sua decisione era arrivata anche l’ufficialità della positività di Daniele Rugani al Covid-19. Mentre nei giorni scorsi, assieme al suo manager Jorge Mendes, ha devoluto più di un milione a due ospedali portoghesi per fronteggiare l’emergenza sanitaria. La disponibilità a fare squadra con Chiellini e tutto lo spogliatoio, tagliandosi una fetta di ingaggio, è soltanto una conferma in più della serietà del cinque volte Pallone d’Oro e del suo attaccamento alla Juventus. Perché è vero che si parla di super ricchi, ma le cronache di questi giorni – vedi il caso del Barcellona e non solo (i dettagli nell’articolo sotto) – dimostrano come l’azione dei giocatori della Juventus sia tutt’altro che un fatto scontato.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Juve, la formazione titolare contro il Milan il 28 marzo 1998
Guarda la gallery
Juve, la formazione titolare contro il Milan il 28 marzo 1998

Juve, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti