Tuttosport.com

Pogba, fra Juve e Real spunta l'Inter

0

Conte ha allenato il Polpo e Marotta si muove con Raiola. Paratici e Zidane insistono, il Psg aumenta il pressing

Pogba, fra Juve e Real spunta l'Inter
© www.imagephotoagency.it
 Filippo Cornacchia - Stefano Pasquino giovedì 23 aprile 2020

Tra il primo amore (la Juventus), l’idolo (Zidane) e il ritorno in patria (Parigi), spunta una nuova - clamorosa - possibilità per Paul Pogba: l’Inter degli ex bianconeri Beppe Marotta e Antonio Conte. Il super agente Mino Raiola, intraprendente e creativo almeno quanto il suo assistito campione del mondo, dal trasferimento del giovane Mario Balotelli al Manchester City (2010) non ha più fatto affari top con l’Inter. Se dieci anni sono tanti in assoluto, nel mercato rappresentano un’eternità. Marotta, dall’alto della sua esperienza, è il primo a saperlo e negli ultimi tempi ha cercato un riavvicinamento del procuratore italo-olandese alla società milanese. La mediazione dell’ad nerazzurro ha trovato terreno fertile in Raiola, che subito ha cominciato a ragionare con l’Inter su Moise Kean dell’Everton. Ma tra una chiacchierata e l’altra per l’azzurro è saltato fuori il nome di un altro ex juventino della scuderia Raiola protagonista in Premier League. L’Inter ha preso informazioni su Pogba, sempre più deciso a lasciare il Manchester United dopo quattro stagioni. Un sondaggio sotto traccia che si aggiunge ai movimenti della Juventus, del Real Madrid e anche del Psg. Più si avvicina l’estate e più la corsa al Polpo si allarga.

Ritorno a casa

 «Per Pogba l’Italia è una seconda casa come per Ibrahimovic, a Paul non dispiacerebbe tornare alla Juventus. Ma ne riparleremo alla fine degli Europei», disse Raiola a febbraio dopo la semifinale di Coppa Italia a San Siro tra Milan e Juventus. Nel frattempo l’emergenza sanitaria ha fermato il calcio e fatto slittare il torneo continentale al 2021. Probabilmente cambierà anche il mercato. La Juventus, forte di un rapporto consolidato con Raiola (vedi affare De Ligt), continua a cullare il sogno di riportare il francese a Torino e Paul sarebbe ben contento di ripartire dal club in cui si è sentito più amato e con il quale conserva tuttora un gran feeling. Prima del Coronavirus, alla Continassa ragionavano su un’operazione da 250 milioni di euro tra cartellino (100 milioni) e ingaggio del giocatore per cinque anni. Costi che, nel post Covid, sembrano difficilmente sostenibili. A meno che, oltre al calo della valutazione del francese, al dg bianconero Fabio Paratici non riesca una doppia impresa nei prossimi mesi. Da un lato abbassare il monte ingaggi della rosa attraverso qualche cessione importante, in modo da far spazio allo stipendio del Polpo (difficilmente sotto i 13 milioni più bonus), considerato il profilo ideale per età (27 anni) e qualità. E soprattutto aprire un canale con il Manchester United per uno scambio di lusso.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

 
 
Le migliori giocate di Pogba con la Juventus

 

Calciomercato Pogba

Caricamento...

La Prima Pagina