McKennie: "Juve meglio della Premier. Ronaldo? Ecco come mi chiama"

"Il mio sogno era giocare in Inghilterra, ma la chiamata dei bianconeri mi ha intrigato. Pirlo è stato uno dei motivi per cui sono venuto qui. Voglio fare la storia del club", le parole del centrocampista texano

McKennie© Juventus FC via Getty Images

TORINO - Weston McKennie torna a parlare del suo passaggio in bianconero: "Ho sempre sognato la Premier League, ma quando mi ha chiamato la Juventus mi ha intrigato - ha raccontato il centrocampista statunitense in un'intervista a Espn - e io voglio vincere e fare la storia del club". Il centrocampista ha un debole per Andrea Pirlo: "È stato uno dei motivi per cui sono venuto qui, mi ha affascinato molto l'idea di essere allenato da uno come lui. Adesso siamo stati insieme in quarantena e, nonostante la delicatezza del periodo, è stato molto bello". E Ronaldo? "Quando l'ho visto mi sono detto di stare calmo - l'aneddoto di McKennie sul fenomeno portoghese - ed è un onore essere con lui. È genuino e ti supporta molto, insieme scherziamo e mi chiama Texas Boy". McKennie sta imparando l'italiano: "Ma la frase che uso di più è 'ho fame', è la verità" ha concluso con il sorriso.

McKennie: "Nei videogames giocavo con CR7"
Guarda il video
McKennie: "Nei videogames giocavo con CR7"

Juve, i migliori video

Commenti