Pjanic: "Amo la Juve e Allegri. Messi e Ronaldo top, ma con Dybala..."

Dal desiderio di tornare a Torino e la nuova sfida col Besiktas, l'intervista esclusiva all'ex centrocampista bianconero

Pjanic: "Amo la Juve e Allegri. Messi e Ronaldo top, ma con Dybala..."

Buongiorno Miralem Pjanic. Oggi, dopo un anno a Barcellona, torna  a indossare la maglia bianconera: ma è quella del  Besiktas...

«Mi hanno voluto fortemente negli ultimi giorni di mercato e io non potevo restare a Barcellona con Koeman: avrei perso un altro anno e  non mi andava perché ho  voglia di giocare. Il Besiktas  è campione di Turchia, è in Champions e... ha la maglia bianconera. Mi hanno accolto alla grande, sarà un’altra bella sfida».

Quanto è stato vicino al ritorno alla Juventus?

«Ci sono stati dei contatti e degli appuntamenti con il  mio agente, ma il mercato non è mai facile. Mi sarebbe piaciuto tornare e avrei fatto di tutto per ritrovare Allegri. Amo la Juventus, sono legato ai tifosi e ho un ottimo feeling con il presidente Agnelli. Però nel calcio bisogna guardare avanti e, siccome prima di tutto sono un professionista, adesso voglio togliermi delle belle soddisfazioni con il Besiktas».

[...]

Ha fatto in tempo a giocare con Cristiano Ronaldo nella Juventus e con Messi nel Barcellona: ci pensa ogni tanto?

«Sì e mi sento molto fortunato: aver giocato con due extraterrestri così vale come un trofeo. Sono diversi, Leo e Cris, ma anche molto simili:  vivono per competere e vincere, anche in allenamento. Cristiano cura ogni minimo dettaglio, ma non pensiate che Messi non sia un gran lavoratore. Leo, però, ha un dono unico: gli riesce tutto con una semplicità estrema. Anche le punizioni...»

[...]

Che idea si è fatto dalla partenza lenta dei  bianconeri?

«È soltanto l’inizio, bisogna restare calmi. E poi c’è Allegri, una garanzia: nessuno è meglio di lui in queste situazioni».

[...]

Con l’addio di Ronaldo, si aspetta anche lei il salto di  qualità definitivo di Dybala?

«Paulo ha un grosso peso sulle spalle, ma è già un campione. Io ho avuto la fortuna di giocare con Ronaldo e Messi. Cris e Leo sono due extraterrestri, però è Paulo quello con cui mi sono divertito di più: era tanto bello quanto semplice trovarlo tra le linee e se gli chiedi l’uno-due sai che con lui la pal la torna perfetta. Dybala è un  top, ma come tutti ha bisogno della squadra»

 Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Intervista Miralem Pjanic - "La Juve non mi uscirà mai dal cuore"
Guarda il video
Intervista Miralem Pjanic - "La Juve non mi uscirà mai dal cuore"

Juve, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...