Allegri, subito nuova Juve

Max, ad eccezione di Pogba che è ko, per l’esordio con il Sassuolo punta sugli acquisti d’estate: Bremer, Di Maria e Kostic
Allegri, subito nuova Juve© Marco Canoniero

TORINO - Allegri scende in campo oggi alle 13. Con la stampa, a parole. E per lui, toscano dalla battuta pronta e allegro di suo, una sgambata o poco più. Diversa la “musica” domani sera, all’Allianz Stadium quando la Juve, la sua Juve, la sua nuova Juve dovrà regolare quella che negli ultimi tempi è diventata qualcosa di simile a una bestia nera: i neroverdi del Sassuolo. Tenuto conto che questa prima parte del campionato, fino allo stop per il Mondiale di metà novembre, mette in palio punti più pesanti perchè saranno quelli che poi determineranno la condizione psicologica in cui si vivrà la parentesi iridata di un mese e mezzo (alla ripresa, poi, si rischierà di avere in rosa gente magari delusa per come è andata la Coppa del Mondo con la propria Nazionale), ecco che sarebbe un problema mica da poco partire col piede sbagliato.

Juve, testa al Sassuolo: Allegri ritrova McKennie e aspetta Kostic
Guarda la gallery
Juve, testa al Sassuolo: Allegri ritrova McKennie e aspetta Kostic

Dunque è lecito aspettarsi una Juventus sul pezzo, con lo sguardo cattivo di chi non intende perdonare. Oggi se ne saprà di più degli undici titolari, forse, Max come si diceva non si riesce a mettere all’angolo in conferenza stampa per cui svelerà solo ciò che vorrà, ma la sensazione è che i nuovi acquisti, ad eccezione di Pogba che procede il recupero con la terapia conservativa per ovviare al problema della rottura del menisco esterno, saranno tutti in campo sin dal primo minuto. Bremer al centro della difesa al fianco di Bonucci, Di Maria sulla fascia destra e Kostic sul lato opposto per cercare di rifornire al meglio il signor Vlahovic. Il serbo dovrà dimostrare innanzitutto i progressi di condizione fisica dopo i problemi vissuti agli addominali che gli hanno impedito di iniziare insieme con i compagni con la stessa intensità gli allenamenti che hanno portato a questa vigilia di campionato. Dunque aspettiamoci una Juventus a trazione anteriore per attaccare subito, sin dalla prima giornata, il problema che condizionò la scorsa annata, ovvero la carenza del gol. In realtà, dal punto di vista degli attaccanti puri, non è che Allegri a ‘sto giro sia messo benissimo perchè la riserva di Dusan è squalificata, leggasi, Kean, e Depay non è ancora stato ingaggiato anche se come avete letto nelle pagine precedenti la trattativa viaggia spedita e si avvicina al giorno della firma. Dunque con ogni probabilità il candidato numero uno a dare una mano o il cambio a Vlahovic sarebbe il giovane bomber Da Graca dell’Under 23.

Juventus: si aspetta la fumata Rabiot, poi tocca a Paredes
Guarda il video
Juventus: si aspetta la fumata Rabiot, poi tocca a Paredes

Chiaro che la maggior curiosità è legata a Kostic che con oggi vivrà l’ultimo allenamento prima della rifinitura prepartita e va da sè che il suo feeling con Vlahovic è comunque già oliato dalla frequentazione in Nazionale per cui non c’è bisogno di chissà quanto tempo per riproporre il feeling messo in mostra con la Serbia. Dato dunque per scontato che Kostic verrà utilizzato dal primo minuto, a prescindere dal modulo che verrà utilizzato, in teoria c’è un solo punto di domanda: ovvero la mezzala sinistra, dunque il sostituto di Pogba.

Juve, Kostic accolto dall'entusiasmo dei tifosi
Guarda il video
Juve, Kostic accolto dall'entusiasmo dei tifosi

Con Rabiot squalificato e ormai di fatto a un passo dall’accettare la nuova sfida in Premier con il Manchester United alla modica cifra di 10 milioni di euro, il primo candidato è Fagioli ma il talento delle giovanili se la gioca con un altro prodotto del vivaio, Miretti. Nuova Juve in tutti i sensi, insomma.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Commenti

Loading...