Allegri in conferenza su Friburgo-Juventus, Di Maria, Chiesa e Vlahovic

Il tecnico bianconero ha presentato la sfida valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League: "De Sciglio nella difesa a 3 è un'opzione. Kean? Dipende da Angel e Federico"

FRIBURGO (Germania) - "Di Maria ha saltato un paio di allenamenti, stamattina ha fatto differenziato e ha lavorato un po’. Sta meglio, domattina vedremo ma titolare sarà difficile. Chiesa sembrava quello messo peggio invece ha fatto un buon allenamento. È a disposizione dalla panchina. La partita la affrontiamo con lo spirito e la convinzione di passare il turno. Sarebbe un bel risultato e un bel passo in avanti in Europa League. Sarà difficile, loro in casa sono un’altra squadra. In campionato momentaneamente abbiamo fatto 53 punti. Dovremo ottenere i punti per rimanere dentro la Champions, a prescindere dalla penalizzazione. In Europa League ci sono squadre forti, bisogna fare un passettino alla volta. Poi c’è anche la Coppa Italia, ma il bilancio lo faremo a fine stagione. Vlahovic? Sta bene, domenica ha fatto una buona partita. Sono sereno, sono momenti che passano tutti i giocatori, il gol tornerà presto. Ha dato segni importanti a livello fisico, veniva da tre mesi di inattività". Raggiunta Friburgo con il resto della squadra, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri poco prima di presentare in conferenza stampa la sfida valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League contro i tedeschi del Nazionale azzurro Vincenzo Grifo ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Si riparte dall'1-0 per i bianconeri dell'andata, frutto del gol di testa di Angel Di Maria.

Friburgo-Juventus, Allegri su Chiesa, Di Maria, Kean e Vlahovic

"Quello che dovrò dire ai ragazzi lo dirò domani. Sapendo le difficoltà della partita che sarà diversa da quella d'andata". Esordisce così Max Allegri in conferenza, tornando poi sulle condizioni di Chiesa, Di Maria e Vlahovic: "Difficilmente recupereremo Federico e Angel dal primo minuto. Potranno essere della partita a gara in corso. Di Maria si è fermato dopo l'andata col Friburgo, purtroppo ha dovuto saltare diversi allenamenti. Stamattina il test è andato bene, non vuol dire che può avere tanti minuti nelle gambe, c’è però il rischio che si perda per 40 giorni visto che è già successo a settembre. Domani è importante ma ci sono tante gare davanti. Dusan non è assolutamente nervoso, era dispiaciuto per non aver segnato. Fisicamente è sereno e sono convinto che tornerà al gol al più presto. Kean e Vlahovic insieme? Decido domattina, voglio valutare bene Chiesa e Di Maria, da lì capisco la formazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Allegri su De Sciglio e la possibile vittoria in Europa League

"De Sciglio nella difesa a tre? Può essere una soluzione o dall’inizio o a partita in corso. Vincere l'Europa League? Facciamo un passo alla volta. Arriviamo ai quarti, poi chiudiamo domenica sera con Juventus-Inter che è il derby d’Italia. Poi dovremo riposare, dal 2 aprile fino ai primi di giugno ci sono tante gare. Andare avanti in Europa League serve a riempire il calendario: ci divertiamo a giocare e ci alleniamo meno".

Allegri sul calcio italiano

"Bisogna avere equilibrio. In Italia passiamo dal dire che uno è da Pallone d’Oro al dire una settimana dopo che è scarso. Il rapporto con la Premier League è uno a cinque, siamo deboli economicamente. Poi se riusciamo a fare dei risultati importanti significa che ci sono persone valide, dagli allenatori ai dirigenti. Credo stasera di vedere il Napoli passare, domani noi, la Roma e magari anche la Lazio di andare avanti. Il calcio non è matematica, a volte si incastrano i sorteggi favorevoli, altri ti va tutto contro. I problemi sono altri che non vogliono risolvere".

Allegri su Friburgo-Juventus

"Dobbiamo giocare una partita dove dobbiamo fare gol, perchè difendere lo 0-0 è difficile. Bisognerà giocare una partita con molto ordine e se dovessimo andare sotto c'è sempre tempo per recuperare", conclude Max Allegri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FRIBURGO (Germania) - "Di Maria ha saltato un paio di allenamenti, stamattina ha fatto differenziato e ha lavorato un po’. Sta meglio, domattina vedremo ma titolare sarà difficile. Chiesa sembrava quello messo peggio invece ha fatto un buon allenamento. È a disposizione dalla panchina. La partita la affrontiamo con lo spirito e la convinzione di passare il turno. Sarebbe un bel risultato e un bel passo in avanti in Europa League. Sarà difficile, loro in casa sono un’altra squadra. In campionato momentaneamente abbiamo fatto 53 punti. Dovremo ottenere i punti per rimanere dentro la Champions, a prescindere dalla penalizzazione. In Europa League ci sono squadre forti, bisogna fare un passettino alla volta. Poi c’è anche la Coppa Italia, ma il bilancio lo faremo a fine stagione. Vlahovic? Sta bene, domenica ha fatto una buona partita. Sono sereno, sono momenti che passano tutti i giocatori, il gol tornerà presto. Ha dato segni importanti a livello fisico, veniva da tre mesi di inattività". Raggiunta Friburgo con il resto della squadra, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri poco prima di presentare in conferenza stampa la sfida valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League contro i tedeschi del Nazionale azzurro Vincenzo Grifo ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Si riparte dall'1-0 per i bianconeri dell'andata, frutto del gol di testa di Angel Di Maria.

Friburgo-Juventus, Allegri su Chiesa, Di Maria, Kean e Vlahovic

"Quello che dovrò dire ai ragazzi lo dirò domani. Sapendo le difficoltà della partita che sarà diversa da quella d'andata". Esordisce così Max Allegri in conferenza, tornando poi sulle condizioni di Chiesa, Di Maria e Vlahovic: "Difficilmente recupereremo Federico e Angel dal primo minuto. Potranno essere della partita a gara in corso. Di Maria si è fermato dopo l'andata col Friburgo, purtroppo ha dovuto saltare diversi allenamenti. Stamattina il test è andato bene, non vuol dire che può avere tanti minuti nelle gambe, c’è però il rischio che si perda per 40 giorni visto che è già successo a settembre. Domani è importante ma ci sono tante gare davanti. Dusan non è assolutamente nervoso, era dispiaciuto per non aver segnato. Fisicamente è sereno e sono convinto che tornerà al gol al più presto. Kean e Vlahovic insieme? Decido domattina, voglio valutare bene Chiesa e Di Maria, da lì capisco la formazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Allegri in conferenza su Friburgo-Juventus, Di Maria, Chiesa e Vlahovic
2
Allegri su De Sciglio e la possibile vittoria in Europa League