Pagina 2 | Allegri: "Scudetto? Inter favorita, ma in una partita secca non lo so..."

"La squadra ha uno spirito straordinario, è una vittoria importante per allungare sul quinto posto. Era importante vincere perché ci mette in una buona condizione di classifica e ci consente di allungare sulle inseguitrici. Dopo il 2-0 ci siamo un pò fermati e poi abbiamo preso un goal su contropiede. Non deve capitare, fortunatamente è stato ininfluente ai fini del risultato". Lo ha detto Massimiliano Allegri a Dazn dopo la vittoria della sua Juventus contro il Cagliari

Il tecnico bianconero ha aggiunto: "La squadra sa cose deve fare per portare a casa le partite. Se in passato eravamo soliti scomporci facilmente, ora sappiamo cosa bisogna fare per portare a casa le partite. Sapevamo che il Cagliari era una squadra noiosa, ma i ragazzi sono stati bravi".

Le parole di Allegri dopo Juve-Cagliari

Sugli attaccanti a secco: "Non sono preoccupato, abbiamo iniziato a creare occasioni e a tirare da lontano. I goal arriveranno". Su McKennie: "Sta facendo un campionato importante. E' tornato alla Juve e si è messo a disposizione. Ci ho parlato e ha capito cosa voglio da lui, ovvero che doveva fare il quinto di centrocampo. Fisicamente sta bene e riesce a sopperire a qualche errore tecnico. Quando si aprono gli spazi diventa devastante". Poi, sulla partita contro l'Inter: "Nella partita secca può succedere di tutto, ma credo che quest'anno l'Inter abbia grandissime possibilità di vincere lo Scudetto perché è una squadra costruita per vincere da diversi anni, così come Milan e Napoli. Per noi era importante allungare sul quinto posto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Allegri in conferenza stampa

"McKennie ha fatto una bella partita, più proseguiva la gara più faceva meglio fisicamente e tecnicamente. I ragazzi sapevano che a seconda di come andava la partita dovevano mettersi a quattro, sopratutto in fase di possesso. E così abbiamo trovato qualche vantaggio e geometria in più. Vincere le partite non è semplice. Sul 2-0 avevamo il controllo della partita, poi abbiamo preso gol su calcio d’angolo nato da un contropiede su palla inattiva nostra. Poi lì perdi delle certezze ed è normale che possa venire un po’ di paura, detto questo abbiamo difeso bene e non abbiamo subito niente a parte il palo di Dossena” ha detto Allegri poi in conferenza stampa.

Allegri sull'Inter e su Rugani

Sulla sfida contro l'Inter: "Più che scontro diretto è Juventus-inter. Essere a due punti dall’Inter nessuno se l'aspettava a inizio stagione, va fatto un plauso ai ragazzi. Inter favorita per lo scudetto, costruita da anni per vincere il campionato. La vittoria di oggi serve a noi per allungare su quelle dietro. Indipendentemente dalla partita con l'Inter dobbiamo migliorare nella gestione della palla dopo che andiamo in vantaggi sopratutto. E dobbiamo rinforzare la voglia di correre e di lottare”. Infine, su Rugani: "Avendo tutti a disposizione Rugani tornerà in panchina? Forse è la prima volta che la Juve prende gol con Rugani in campo. Poi la condizione fisica non è uguale per tutti durante l’anno, ad esempio Kean oggi sta meglio di Vlahovic e magari fra un mese non sarà così. L’importante è avere a disposizione tutti perché il campionato è lungo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Allegri in conferenza stampa

"McKennie ha fatto una bella partita, più proseguiva la gara più faceva meglio fisicamente e tecnicamente. I ragazzi sapevano che a seconda di come andava la partita dovevano mettersi a quattro, sopratutto in fase di possesso. E così abbiamo trovato qualche vantaggio e geometria in più. Vincere le partite non è semplice. Sul 2-0 avevamo il controllo della partita, poi abbiamo preso gol su calcio d’angolo nato da un contropiede su palla inattiva nostra. Poi lì perdi delle certezze ed è normale che possa venire un po’ di paura, detto questo abbiamo difeso bene e non abbiamo subito niente a parte il palo di Dossena” ha detto Allegri poi in conferenza stampa.

Allegri sull'Inter e su Rugani

Sulla sfida contro l'Inter: "Più che scontro diretto è Juventus-inter. Essere a due punti dall’Inter nessuno se l'aspettava a inizio stagione, va fatto un plauso ai ragazzi. Inter favorita per lo scudetto, costruita da anni per vincere il campionato. La vittoria di oggi serve a noi per allungare su quelle dietro. Indipendentemente dalla partita con l'Inter dobbiamo migliorare nella gestione della palla dopo che andiamo in vantaggi sopratutto. E dobbiamo rinforzare la voglia di correre e di lottare”. Infine, su Rugani: "Avendo tutti a disposizione Rugani tornerà in panchina? Forse è la prima volta che la Juve prende gol con Rugani in campo. Poi la condizione fisica non è uguale per tutti durante l’anno, ad esempio Kean oggi sta meglio di Vlahovic e magari fra un mese non sarà così. L’importante è avere a disposizione tutti perché il campionato è lungo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...

Juve, i migliori video