Sissoko: "Juve, non sei la più forte ma vincerai. Le mie prime 4 in Serie A"

L'ex centrocampista bianconero parla del campionato italiano e fa le sue previsioni: ecco cosa ha detto
Sissoko: "Juve, non sei la più forte ma vincerai. Le mie prime 4 in Serie A"© Getty Images

Un passato in bianconero che non si dimentica, Momo Sissoko, ex centrocampista della Juventus è intervenuto su Cusano Italia Tv e ha fatto il punto sul campionato italiano. A seguito del derby d’Italia, l'ex calciatore del Mali si è sbilanciato sulla lotta scudetto e sul prosieguo della stagione. Dopo l'1-1 tra Allegri e Inzaghi questo è il aprere di Sissoko: “Tutte e due le squadre volevano vincere, alla fine un pareggio normale. Abbiamo visto una bellissima partita, è un risultato molto positivo soprattutto per la Juventus. Pogba e Fagioli sono due giocatori che hanno esperienza ma non stanno giocando. Ci sono invece dei giovani che possono giocare, mancano un po’ di esperienza però col tempo questi giocatori diventeranno grandissimi giocatori per la Juventus. Vlahovic ha fatto fatica a fare goal ma il goal che ha fatto contro l’Inter è importante per lui. Sono convinto che continuerà a segnare fino alla fine perché lui è un grandissimo giocatore, ha la capacità di fare goal e sarà decisivo per la seconda parte del campionato”.

Benatia al Marsiglia, ecco il ruolo dell'ex Juve

"Vincerà la Juventus perchè..."

Si concentra sui bianconeri l'ex centrocampista che svela: ”Sono contento perché la Juve non è la squadra più forte che c’è ora ma secondo me alla fine vincerà la Juventus perché hanno la capacità di fare le cose bene. Con tre acquisti importanti per il mercato di gennaio sarà una squadra che può contare per lo scudetto”. Sui inerazzurri aggiunge: “Secondo me è favorita l’Inter però occhio che la Juventus rimarrà lì fino alla fine. Questo invece il parterre delle squadre che partecperanno alla prossima Champions: “Juventus, l’Inter, il Milan e poi il Napoli”, e proprio sui campioni d'italiail francese ha aggiunto, “Avevano bisogno di un allenatore che conoscesse la casa Napoli, Mazzarri è l’uomo giusto in questo momento. Il presidente non voleva fare un contratto ad un allenatore per tanti anni perché ancora non sa dove vuole andare, con quale allenatore. Ci sono tanti allenatori forti che sono liberi e allora speriamo che arrivi un grandissimo allenatore. Vedo bene l’allenatore del Bologna al Napoli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Juve, i migliori video

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...