Tuttosport.com

Toro su Torreira: Cairo e Vagnati studiano il piano

0

Si tenta di convincere l'Arsenal con un prestito con diritto di riscatto ma c'è anche la Fiorentina

Toro su Torreira: Cairo e Vagnati studiano il piano
© Canoniero
 Camillo Forte venerd√¨ 4 settembre 2020

TORINO - Urbano Cairo non ha smentito l’interessamento granata per Torreira, il regista che Giampaolo ha messo al primo posto nella lista della spesa. Anzi, il presidente ha alimentato il sogno non solo del tecnico, ma di tutti i tifosi. «Vediamo» è stata la sua risposta sull’argomento. Nessuna chiusura. La sensazione è che il numero uno del club voglia piazzare il colpo ad effetto per conquistare la considerazione dei tifosi, che in quest’ultimo periodo è precipitata ai minimi storici, e allestire una formazione finalmente degna dei tifosi granata. I primi tre passi sono stati convincenti: Rodriguez, Linetty e Vojvoda sono acquisti di qualità. Adesso serve, come il pane, un regista per lievitare il valore della squadra su cui sta lavorando il tecnico. E il campionato non è lontano (il Toro aprirà la Serie A, sabato 19 alle 18 al Franchi). Il Toro, adesso più che mai, deve evitare gli errori degli ultimi anni quando acquistò il giocatore di maggiore prestigio negli ultimi giorni di mercato. Niang, Zaza e Verdi ne sono l’esempio lampante. E allora, subito dopo la sfida amichevole contro la Pro Patria, Urbano Cairo e Davide Vagnati sono andati a cena per studiare una nuova strategia per arrivare a Torreira.

Torino, De Silvestri saluta

Ricordiamo che Giampaolo continua a tenere contatti telefonici con l’uruguaiano per convincerlo del suo nuovo progetto granata e, a quanto ci risulta, ha ottenuto la piena disponibilità dell’interessato che raggiungerebbe Torino con grande entusiasmo. Su di lui c’è anche la Fiorentina, molto forte, addirittura passata in pole con una proposta importante, ma il giocatore ha fatto sapere ai suoi dirigenti di preferire il Toro di Giampaolo, del tecnico che ha avuto e apprezzato ai tempi della Sampdoria. Basterà? Il Toro sta studiando una nuova strategia: ha capito che quella del prestito con diritto di riscatto verrà, molto probabilmente, di nuovo respinta. La possibilità concreta è quella di proporre un prestito oneroso con obbligo di riscatto. E il tutto va studiato nei piccoli particolari, prima di farsi nuovamente avanti. Cairo e Vagnati, dunque, ci stanno lavorando e il summit dell’altra notte è servito per cominciare a buttare le basi. La trattativa non è semplice, ma neppure impossibile. Urbano Cairo, del resto, con quel «vediamo» ha lasciato aperta la porta a qualsiasi possibilità. [...]

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna di Tuttosport

Caricamento...