F1, Hamilton: "Il nostro sport è in piena espansione negli USA"

L'alfiere Mercedes ha evidenziato la grande crescita della Formula 1 negli Stati Uniti
F1, Hamilton: "Il nostro sport è in piena espansione negli USA"© EPA

ROMA - "Il Gran Premio di Miami sarà un grande evento per noi ed è emozionante essere qui. La prima gara che ho fatto in America è stata Indianapolis nel 2007. Ma adesso, con Netflix e "Drive to Survive", siamo in espansione piena. Abbiamo due Gran Premi negli Stati Uniti e ne avremo un altro a Las Vegas l'anno prossimo. Sarà un successo". Così Lewis Hamilton alla "ABC" per la trasmissione "Good Morning America", a pochi giorni dalla tappa di Miami. "Non ho mai capito perché alla gente qui non piacesse la Formula 1. Tutti vanno pazzi per la Nascar, ma Netflix, in particolare durante la pandemia, ha fatto conoscere il nostro sport", ha aggiunto il britannico.

Sull'inclusione sociale

Da sempre schierato a favore dell'inclusione sociale e contro il razzismo, Hamilton afferma: "Eravamo piuttosto soli, essendo la mia famiglia l'unica famiglia nera nel paddock. Molto spesso sono stato l'unica persona di colore nella stanza e quando ho cercato di parlare di inclusione non c'è stato un grande riscontro. Per questo ho creato la Hamilton Commission, perché si insista su educazione e integrazione". E ancora il pilota Mercedes: "Ora abbiamo fondato Mission 44, che ho finanziato io stesso, per ottenere più rappresentanza, supporto e responsabilizzazione per i gruppi svantaggiati. I piloti sono 20, ma ci sono 40.000 posti di lavoro tra ingegneri, meccanici, addetti al marketing, eccetera. Stiamo lavorando in questa direzione per cercare una maggiore diversità nel gruppo dei lavoratori nel Circus".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...