Liberty Media, la F1 in vendita? Offerti 20 miliardi di euro, la risposta di Ben Sulayem

Il presidente della federazione commenta così le voci di un'offerta importante arrivata a Liberty Media
Liberty Media, la F1 in vendita? Offerti 20 miliardi di euro, la risposta di Ben Sulayem© Getty Images

ROMA - La F1 sta vivendo una crescita notevole negli ultimi anni, testimoniata anche dai nuovi Gran Premi già entrati in calendario e quelli che invece debutteranno in futuro. Una crescita commerciale che non può che attirare nuovi compratori interessati a rilevare il business. Un tema sul quale non si può agire d'impulso, ma che anzi richiede un'attenta analisi. È quanto sostenuto dall'attuale presidente della FIA, Mohammed Ben Sulayem, che in un tweet sul proprio profilo ufficiale ha affermato: "In qualità di custode del motorsport e di ente non profit, la FIA è cauta riguardo ai presunti prezzi gonfiati di 20 miliardi di dollari associati alla F1. Il consiglio a ogni possibile acquirente è quello di applicare il buon senso, considerando il bene superiore dello sport presentandosi con un piano chiaro e sostenibile, e non solo con molti soldi".

L'offerta rifiutata da Liberty Media

Le parole di Ben Sulayem vanno lette nell'ottica delle voci sulla recente offerta presentata dal fondo saudita PIF pari appunto a circa 20 miliardi di dollari, che Liberty Media avrebbe rifiutato. Il numero uno della FIA ha poi concluso: "È nostro dovere considerare quale sarà l’impatto futuro per i promotori in termini di aumento delle tariffe per ospitare un GP e di altri costi commerciali, e di qualsiasi impatto negativo che ciò potrebbe avere a carico dei fan“.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...