Macerata e Mondovì in Gara 2 possono conquistare la finale

Mercoledì alle 20.30 la squadra di Paniconi ospitano Talmassons forti del successo di Gara 1.  Giovedì le piemontesi dovranno ribadire alle 20.30 in casa il successo contro la corazzata Brescia. Si gioca anche l'anticipo della 4a di ritorno della Pool Salvezza Club Italia-Sigel Marsala
Macerata e Mondovì in Gara 2 possono conquistare la finale

ROMA- Match point nelle mani di Macerata e Mondovì che, dopo le vittorie in Gara 1 in trasferta contro Talmassons e Brescia, mercoledì e giovedì possono conquistare la Finale dei Play Off promozione di A2 Femminile. Il programma infrasettimanale mette in calendario anche l’anticipo della quarta giornata di ritorno tra Marsala e Club Italia: con i tre punti, le azzurrine avrebbero la possibilità, a due giornate dal termine, di allungare a +5 sulle inseguitrici.

PLAYOFFS-

Dopo la grandissima prestazione al Palazzetto dello Sport di Latisana, la Cbf Balducci Hr Macerata ha la possibilità di chiudere la serie in due gare contro la Cda Talmassons, sconfitta per 0-3 nella prima sfida. Un’occasione importantissima, da vivere con i tifosi del Banca Macerata Forum per evitare un pericolo spareggio nuovamente in terra friulana, chiaro obiettivo delle ragazze allenate da coach Barbieri, che hanno indubbiamente disputato una partita al di sotto dell’abituale rendimento. Oltre alla solita Obossa, sarà necessario l’apporto delle attaccanti Grigolo e Silva Conceicao, le cui percentuali sono state molto influenzate dalla correlazione muro-difesa delle arancionere, con Cosi, Fiesoli e Malik sugli scudi. 

« L’aspetto fondamentale è sempre lo stesso: andare in campo pensando di partire con l’attenzione, la determinazione ma anche la serenità di sabato scorso – ha dichiarato coach Luca Paniconi – Aver vinto Gara 1 ci deve dare la consapevolezza e la tranquillità di provare a spingere ancora di più. Davanti a noi abbiamo un avversario forte, sappiamo di poter far bene anche se non sarà facile ripetersi. La reazione della CDA sarà la reazione di una squadra forte, sia come collettivo che come individualità: faranno di tutto per portare a casa il risultato, quindi daranno il massimo. Noi da parte nostra dovremo essere bravi a ripartire da quanto fatto sabato scorso per poi, se possibile, fare ancora meglio e cercare di chiudere la serie davanti ai nostri tifosi”“Siamo consapevoli della forza e delle caratteristiche di Macerata – ha commentato invece coach Barbieri – La continuità di gioco, la difesa e la copertura ne fanno probabilmente la squadra più compatta di questi Playoffs. D’altro canto però abbiamo ben stampato in testa che anche noi abbiamo delle qualità importanti. Se contestualizzate con la mentalità che abbiamo costruito passo dopo passo quest’anno, potremmo sicuramente prolungare questa serie di Semifinale ».

Come le colleghe marchigiane, anche la Lpm Bam Mondovì ha davanti a sé un’occasione irripetibile: una vittoria contro la Banca Valsabbina Millenium Brescia, replicando l’esito del confronto di Gara 1, porterebbe le monregalesi in Finale Playoff. Il risultato del PalaGeorge ha invece fatto scattare un campanello d’allarme alle leonesse, acciaccate sì dagli infortuni, ma scese in campo con poca concentrazione, soprattutto considerata la stagione bresciana fatta di un primo posto nel Girone A, uno spareggio Promozione perso contro una superiore Pinerolo e una Coppa Italia di A2 in bacheca. Un momento di sbandamento di cui le pumine dovranno cercare di approfittare, soprattutto per provare a chiudere in due gare la prima serie di questi playoffs (dopo gli “spareggi” vinti contro Olbia e Martignacco) ed evitare il pericolo di riconsegnare alla squadra di mister Beltrami il fattore campo.

La centrale Mila Montani parla così in vista della sfida: 

« Domenica abbiamo fatto una grandissima prestazione di squadra: senza l’apporto di tutte, non sarebbe stato possibile ottenere un risultato del genere. Per Gara 2 sarà quindi fondamentale avere tutte a disposizione nel migliore dei modi e ognuna dovrà dare il massimo, perché contro una corazzata come Brescia altrimenti si farà fatica. Dall’altra parte della rete mi aspetto infatti una squadra con il coltello tra i denti, che non si arrenderà facilmente: ci sarà da sudare sette camicie per portare a casa il risultato. A Montichiari è stato importantissimo avere l’apporto del nostro pubblico: non dico che era come giocare in casa, ma la cornice è stata bellissima. Adesso avremo l’opportunità di replicare con ancora più persone al nostro seguito, un vero e proprio valore aggiunto. Spero che in tanti accorrano a sostenerci giovedì sera, per questa seconda importantissima gara, aiutandoci a staccare il biglietto per la finale ». 

Per le bresciane risponde Giulia Bartesaghi: 

«Giovedì ci aspetta una sfida importantissima, dove più di ogni cosa dovremo saper lavorare insieme e aiutarci a vicenda come già abbiamo dimostrato di saper fare in regular season e a tratti nello spareggio con Pinerolo. Siamo già al lavoro per correggere le troppe sbavature di Gara 1 e per recuperare piccoli acciacchi. Principalmente lavoreremo su di noi, tutti verso un unico obiettivo: vincere e riaprire la serie ».

POOL SALVEZZA-

L’unico confronto ancora inedito della Pool Salvezza vede affrontarsi mercoledì la Sigel Marsala Volley e il Club Italia Crai, che anticipano la quarta giornata di ritorno inserendo invece la sfida dell’andata nel calendario dell’ultima giornata. Una gara determinante per il futuro in Serie A2 delle azzurrine, al momento a +2 su Sant’Elia (prossima avversaria nel weekend) e Aragona e a +4 su Catania e Vicenza. Un successo aumenterebbe vertiginosamente le percentuali di permanenza nella categoria, mentre una sconfitta rimetterebbe tutto in discussione. Un match tutt’altro che scontato, nonostante la salvezza già raggiunta dalle padrone di casa: Marsala avrà sicuramente il dente avvelenato per la rocambolesca sconfitta nel derby contro Catania di domenica, che ha sporcato il record di sole vittorie in questa fase di post season, e non vorrà aggiungere una seconda delusione così a stretto giro. 

« Sarà una settimana intensa con due partite impegnative – spiega Anna Pelloia, capitana e palleggiatrice del Club Italia -. Marsala è una squadra tosta, molto combattiva e ben organizzata, che abbiamo incontrato nelle passate stagioni. Starà a noi fare il nostro gioco e provare a centrare un buon risultato. Siamo cariche, pronte a fare il massimo e a spingere fino alla fine perché vogliamo conquistare la salvezza che ci meritiamo. Per noi è stata una stagione intensa, nel corso della quale siamo riuscite a toglierci delle soddisfazioni, sicuramente questo percorso ci ha fatto crescere molto sia come squadra che a livello individuale. Abbiamo vissuto momenti belli e altri decisamente difficili, ma che sono comunque stati utili nel nostro percorso di formazione ».

PROGRAMMA E ARBITRI DI GARA 2 DELLE SEMIFINALI PLAY OFF-

Mercoledì 27 aprile ore 20.30-

Cbf Balducci Hr Macerata – Cda Talmassons ARBITRI: Cruccolini-Laghi

Giovedì 28 aprile ore 20:30-

Lpm Bam Mondovì – Banca Valsabbina Millenium Brescia ARBITRI: Sessolo-Serafin

4a GIORNATA DI RITORNO POOL SALVEZZA-

Mercoledì 27 aprile ore 14.30-

Sigel Marsala Volley – Club Italia Crai ARBITRI: Spinnicchia-Guarneri

LE SERIE PLAY OFF-

Cda Talmassons – Cbf Balducci Hr Macerata 0-1

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Lpm Bam Mondovì 0-1

LA CLASSIFICA DELLA POOL SALVEZZA-

Sigel Marsala Volley 42 (15-10); Club Italia Crai 28 (10-15); Assitec Volleyball Sant’Elia 26 (9-17); Seap Dalli Cardillo Aragona 26 (8-18); Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania 24 (8-18); Anthea Vicenza 24 (7-19); Egea Pvt Modica 14 (5-21); Tenaglia Altino Volley 8 (2-24).
*Punti (Vinte-Perse)

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...