Tuttosport.com

Volley: Superlega, Trento supera Padova e balza in vetta
© Legavolley
0

Volley: Superlega, Trento supera Padova e balza in vetta

Netto 3-0 (25-23, 25-18, 25-16) per la squadra di Lorenzetti nell'anticipo della 9a di ritorno che permette a Giannelli e soci di affiancare, almeno fino a domani, Perugia in testa alla classifica

sabato 23 febbraio 2019

TRENTO- L'Itas Trentino in testa alla classifica, almeno per una notte. La squadra di Lorenzetti, nell'anticipo della 9a di ritorno, supera nettamente per 3-0 la Kioene Padova e raggiunge Perugia a quota 54. Il successo della squadra di Lorenzetti è stato in discussione soltanto nel primo set. Padova infatti, grazie a Louati e Torres, ha portato i padroni di casa ai vantaggi prima di arrendersi. Poi cammino in discesa per Giannelli e soci che nei successivi due parziali hanno dominato la sfida alzando i ritmi e giocando una seconda parte di gara senza sbavature.

LA CRONACA DEL MATCH-

 L’Itas Trentino si presenta in formazione tipo di fronte al proprio pubblico: lo starting six prevede Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Russell e Kovacevic in posto 4, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. La Kioene Padova schiera Travica al palleggio, Torres opposto, Cirovic e Louati come schiacciatori, Volpato e Polo centrali, Danani De La Fuente libero. L’avvio di gara è tutto di marca ospite; Torres e Louati guidano i patavini subito sull’1-4, situazione di punteggio che costringe Lorenzetti a spendere immediatamente un time out. Scelta azzeccata, perché i gialloblù alla ripresa impattano la situazione già a quota 5 grazie a Kovacevic (attacco e successivo ace) e poi con Lisinac (altra battuta punto) passano a condurre (8-6). Padova è però tutt’altro che remissiva e risponde a sua volta ancora con l’opposto portoricano e il martello francese (11-12). La contesa è contraddistinta soprattutto dal servizio, così serve una nuova fiammata dalla linea dei nove metri di Lisinac a riportare Trento a +2 (16-14, time out Baldovin) e poi una di Vettori (18-16) per respingere l’ennesimo tentativo di recupero patavino. Il finale di parziale è comunque equilibrato (20-19, 22-21), ma sempre tenuto sotto controllo dai padroni di casa, che chiudono sul 25-23 grazie all’efficacia in fase di cambiopalla di Russell.

Dopo il cambio di campo il match riprende sul filo dell’incertezza, con Trento che prova ad accelerare con Kovacevic (6-4) e Padova che la raggiunge immediatamente (6-6). Trovata la parità, gli ospiti però si disuniscono, iniziano a sbagliare molto in attacco favorendo una nuova fuga gialloblù (10-7 e 13-9) che passa anche dalle mani di Vettori. L’opposto emiliano trova anche un muro su Volpato, che offre il massimo vantaggio agli iridati (16-11) e che costringe i veneti a rifugiarsi in un time out. La strada che porta verso il 2-0 interno è però tutta in discesa (19-14, 23-15) anche perché nella metà campo dei locali inizia a funzionare a dovere anche il muro e per la Kioene sono dolori (25-18).
Sulle ali dell’entusiasmo l’Itas Trentino parte alla grande anche nella terza frazione (6-4 e 9-6), guidata dalla coppia serba Lisinac-Kovacevic. Uros detta legge anche a muro, fermando sovente Torres (13-9) e per la Kioene diventa notte fonda (16-11, 19-12) pure in ricezione. Lorenzetti inserisce Cavuto per Russell e i gialloblù volano in fretta verso il 3-0 (25-16) proprio con due punti dello stesso Cavuto.

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Itas Trentino)- « I ragazzi mi hanno un po’ sorpreso perché obiettivamente venivamo da una settimana impegnativa e difficile e non mi aspettavo una prova così convincente. Lo spirito invece è stato quello giusto sin dalle prime battute e man mano che la partita è entrata nel vivo siamo diventati sempre più padroni del campo. Un bel modo per avvicinarsi al rush finale della regular season ».

Valerio Baldovin (Allenatore Kioene Padova)- « Abbiamo mantenuto un grande ritmo nel primo set, poi abbiamo faticato a mantenerlo anche nei successivi. Trento ha ricevuto e battuto bene, dimostrando di essere decisamente superiore a noi quest’oggi. I nostri centrali sono stati molto marcati come ci aspettavamo. In ogni caso la squadra ha sempre lottato e per la sfida con Verona dovremo lavorare soprattutto sulla continuità di gioco ». 

IL TABELLINO-

ITAS TRENTINO – KIOENE PADOVA 3-0 (25-23, 25-18, 25-16)

ITAS TRENTINO: Giannelli 1, Kovacevic 16, Lisinac 7, Vettori 14, Russell 9, Candellaro 6, De Angelis (L), Van Garderen 0, Grebennikov (L), Nelli 0, Cavuto 3. N.E. Daldello, Codarin. All. Lorenzetti.

KIOENE PADOVA: Travica 1, Louati 14, Polo 4, Torres 13, Cirovic 9, Volpato 2, Bassanello (L), Danani La Fuente (L), Cottarelli 0, Barnes 1, Lazzaretto 0, Sperandio 0. N.E. Premovic. All. Baldovin.

ARBITRI: Gnani, Goitre.

NOTE – durata set: 30′, 29′, 23′; tot: 82.

Spettatori : 3011 – Incasso:22905

LA CLASSIFICA-

Sir Safety Conad Perugia 54, Itas Trentino 54, Cucine Lube Civitanova 50, Azimut Leo Shoes Modena 42, Revivre Axopower Milano 42, Calzedonia Verona 37, Kioene Padova 32, Vero Volley Monza 30, Consar Ravenna 25, Top Volley Latina 22, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 19, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 18, Emma Villas Siena 13, BCC Castellana Grotte 6.

Note: 1 Incontro in più: Itas Trentino, Kioene Padova;

 

SuperLega Itas Kioene Lorenzetti Kovacevic Baldovin Torres

Commenti