Ferguson-Juve, contatto mercato! Gli occhi di Giuntoli e il ruolo di Thiago Motta

Il dirigente lo segue da tempo e piace anche ad Allegri. Va convinto il Bologna: gli agenti italiani sono gli stessi di Gatti

TORINO - Gli occhi della Juventus su Lewis Ferguson. Irrompe la mezzala scozzese del Bologna nel casting dei dirigenti bianconeri, al lavoro per consegnare a Max Allegri un rinforzo per la mediana. L’identikit stilato dal tecnico è il seguente: un centrocampista che già conosca il calcio italiano e abile nell’inserirsi in zona-gol. Il profilo tracciato risponde, perfettamente, alle prime scelte Rodrigo De Paul (Atletico Madrid) e Fabian Ruiz (Psg), ma si attaglia in pieno pure al numero 19 rossoblù. Uno che ha segnato 7 reti nella scorsa stagione, al primo anno di Serie A, e che nell’attuale campionato ha già trovato 3 volte la via del gol, servendo pure altrettanti assist. Mica male.

La posizione del Bologna

Non a caso gli emiliani sono quinti in classifica a soli tre punti dalla zona Champions... E qui la situazione si complica: l’attuale posizione della squadra di Thiago Motta rende difficile la cessione del centrocampista classe 1999 a gennaio. Ferguson piace da tempo a club inglesi (Fulham e Nottingham Forest) e pure il Milan (lunedì c’era uno scout al Dall’Ara) lo sta tenendo d’occhio, ma è la Vecchia Signora ad aver manifestato i segnali più decisi verso l’agente Bill McMurdo (storico manager di George Best) e i suoi partner italiani Luca Carnaghi e Dario Paolillo. Gli ultimi due sono volti noti dalle parti della Continassa, visto che hanno confezionato nel mese scorso il rinnovo di Federico Gatti. Già in quell’occasione la dirigenza juventina aveva sondato il terreno per “Fergie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Giuntoli e Bologna per Ferguson

Un apprezzamento ribadito nei fatti: tre settimane fa al Dall’Ara, in occasione di Bologna-Lazio, c’era Cristiano Giuntoli per visionarlo dal vivo. E lo scozzese ha risposto presente, con tanto di rete che ha deciso la sfida. Ecco perché i bianconeri restano in pressing e studiano le condizioni economiche di un’operazione che sarebbe certamente meno onerosa rispetto a quelle riguardanti De Paul o Ruiz, per i quali servono circa 30 milioni. Ferguson, pescato da Sartori nell’Aberdeen per meno di 4 milioni, costa la metà ed è pure più giovane (24 anni) dell’argentino (29) e dello spagnolo (27). Insomma, un’occasione interessante nel rapporto qualità-prezzo al netto delle rimostranze della società di Saputo nel privarsene a gennaio. Il Bologna, infatti, vuole arrivare in Europa e per questo punta a far cassa soltanto in estate. Anche perché - tra il serio e il faceto - Motta ha minacciato di andarsene in caso di cessione dei suoi pupilli nella finestra invernale di trattative...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TORINO - Gli occhi della Juventus su Lewis Ferguson. Irrompe la mezzala scozzese del Bologna nel casting dei dirigenti bianconeri, al lavoro per consegnare a Max Allegri un rinforzo per la mediana. L’identikit stilato dal tecnico è il seguente: un centrocampista che già conosca il calcio italiano e abile nell’inserirsi in zona-gol. Il profilo tracciato risponde, perfettamente, alle prime scelte Rodrigo De Paul (Atletico Madrid) e Fabian Ruiz (Psg), ma si attaglia in pieno pure al numero 19 rossoblù. Uno che ha segnato 7 reti nella scorsa stagione, al primo anno di Serie A, e che nell’attuale campionato ha già trovato 3 volte la via del gol, servendo pure altrettanti assist. Mica male.

La posizione del Bologna

Non a caso gli emiliani sono quinti in classifica a soli tre punti dalla zona Champions... E qui la situazione si complica: l’attuale posizione della squadra di Thiago Motta rende difficile la cessione del centrocampista classe 1999 a gennaio. Ferguson piace da tempo a club inglesi (Fulham e Nottingham Forest) e pure il Milan (lunedì c’era uno scout al Dall’Ara) lo sta tenendo d’occhio, ma è la Vecchia Signora ad aver manifestato i segnali più decisi verso l’agente Bill McMurdo (storico manager di George Best) e i suoi partner italiani Luca Carnaghi e Dario Paolillo. Gli ultimi due sono volti noti dalle parti della Continassa, visto che hanno confezionato nel mese scorso il rinnovo di Federico Gatti. Già in quell’occasione la dirigenza juventina aveva sondato il terreno per “Fergie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Ferguson-Juve, contatto mercato! Gli occhi di Giuntoli e il ruolo di Thiago Motta
2
Giuntoli e Bologna per Ferguson