Toro, avanti con Rog e Cuisance. Maggiore in stand by

Vagnati vuole dare a Juric i rinforzi attesi. Il tecnico si muove per il trequartista croato del Cagliari, il francese del Venezia è l'alternativa in mediana
Toro, avanti con Rog e Cuisance. Maggiore in stand by

TORINO - Il Toro le sta provando tutte. O meglio li sta cercando tutti. E adesso si sta muovendo anche Ivan Juric. Secondo quanto riportato dal media croato Sportske Novosti, infatti, il tecnico granata avrebbe chiamato il connazionale Marko Rog, 27 anni, trequartista del Cagliari. Un colloquio per capire se il giocatore accetterebbe, eventualmente, con entusiasmo il trasferimento in granata. Inutile nasconderlo: gli arrivi di Bayeye (Catanzaro) e Radonjic (Olympique Marsiglia) e la conferma di Pellegri non bastano per guardare al futuro con ottimismo e proprio per questo il tecnico croato ha messo nel mirino il suo connazionale Marko Rog, in uscita dal Cagliari retrocesso in Serie B ma ancora in attesa dell’offerta giusta per lasciare la Sardegna. Anche perché il settore della trequarti è pericolosamente ridotto all’osso e questa è la parte del campo su cui l’allenatore punta di più. Ma sul giocatore la concorrenza è tanta. Piace a Cremonese, Salernitana, Verona ma soprattutto Sampdoria. La richiesta di Giulini è di 5 milioni e il presidente dei sardi non ha nessuna intenzione di fare sconti.

Toro, serve la svolta mercato: i soldi ora ci sono
Guarda il video
Toro, serve la svolta mercato: i soldi ora ci sono

Cuisance piace a Vagnati

Una cifra, comunque, che dopo la cessione di Bremer i granata possono permettersi senza problemi. L’importante è volerlo e proprio questo è il grande punto interrogativo che turba i tifosi granata timorosi che nelle intenzioni del club ci sia l’obiettivo di costruire una squadra che punti ad una salvezza tranquilla e niente più. Altre indiscrezioni arrivano dalla Francia, precisamente dall’Equipe, in merito ai rinforzi che il club granata sta cercando per il suo centrocampo: il nome nuovo è quello di Mickael Cuisance che entra nella lista degli obiettivi di Davide Vagnati. Il giocatore, 22enne, quindi giovane e con ampi margini di miglioramento, arriva da un’esperienza di sei mesi al Venezia retrocesso in Serie B. Il club lagunare, ricordiamo, l’aveva acquistato a titolo definitivo dal Bayern Monaco e adesso per la sua cessione chiede 6 milioni. Cuisance è l’alternativa a Maggiore. E proprio sul capitano dello Spezia arrivano notizie contrastanti.

Ieri il giocatore ha chiesto e ottenuto di non disputare l’amichevole della squadra (vinta per 3.0) contro il Jablonec (Repubblica ceca) ma sul suo conto, tra la sorpresa generale dei liguri, sembra essersi raffreddato l’interessamento dei granata nei suoi confronti. Tra Vagnati e Pecini, come abbiamo più volte fatto presente, l’accordo era stato raggiunto sulla base di 6 milioni. Poi, all’improvviso, il direttore sportivo di Cairo non ha più dato risposte, probabilmente Juric ha frenato l’accordo. Dalla Liguria aspettano di avere delucidazioni. E sempre in mezzo (al terreno di gioco) continuano i contatti con l’Inter per il giovanissimo Cesare Casadei, 19 anni. Dal centrocampo alla difesa e anche qui i problemi non mancano.

La partenza di Bremer ha portato tanti soldi ma ha lasciato un grandissimo vuoto: Solet, Nelsson e Kumbulla costano dai 10 ai 15 milioni e di conseguenza vengono considerati troppo cari. E allora le intenzioni si sono spostate su Jason Denayer, 27 anni, centrale di buon livello, nazionale belga, ma esubero del Lione che non gli ha prolungato il contratto. Su di lui c’è anche l’interessamento del Galatasaray che si è un po’ raffreddato dopo la richiesta del giocatore che chiede 2 milioni a stagione, cifra alta anche per i granata che hanno proposto un po’ meno e adesso aspettano una risposta.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...