Taranto-Foggia, incendio allo Iacovone: cosa è successo

Tanta paura al fischio finale del derby pugliese con la Polizia e i Vigili del Fuoco al lavoro per capire l'entità e l'origine del rogo
Taranto-Foggia, incendio allo Iacovone: cosa è successo

Nell'ultimo weekend la Serie C è tornata in campo con la prima giornata e oltre a gol e risultati a sorpresa c'è stato anche un episodio brutto da dover raccontare. E' successo in Taranto-Foggia, derby pugliese del girone C che è terminato con la vittoria dei ragazzi di Capuano ai danni dei rossoneri per 2 a 1. A far scalpore, però, non è stato il risultato finale bensì l'incendio appiccato proprio dai tifosi ospiti nel settore Curva Sud. 

Un incendio che in poco tempo è arrivato a colpire l'impianto elettrico che ha fatto scattare l'allarme e la conseguente evacuazione di tutto lo stadio da parte di addetti e squadre. Niente conferenze nel post partita con la Polizia e Vigili del Fuoco al lavoro per capire l'entità del danno e, soprattutto, come esso è stato causato. Non è da escludere che lo stadio Iacovone possa esser dichiarato inagibile fino a nuove comunicazioni, ed ecco che anche la prossima partita, quella tra Brindisi e Catania, è a rischio rinvio...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Brindisi-Catania a rischio rinvio

Con il 'Fanuzzi' alle prese coi lavori per adeguamento di tribuna stampa, manto erboso e spogliatoi, il Brindisi ha chiesto in 'prestito' lo stadio 'Iacovone' nei primi due mesi di questa nuova stagione. Ecco perché la prossima gara interna, quella del 10 settembre, dei pugliesi è a serio rischio.

Le forze dell'ordine hanno sequestrato la Curva Sud per fare i rilievi necessari alle indagini per trovare i colpevoli e capire come si possa risolvere nel minor tempo possibile la situazione relativa all'agibilità dello stadio. Una perizia di cui stanno aspettando l'esito sia il Brindisi stesso e sia il Catania, prossimo avversario dei biancoblù. Dopo l'incendio è arrivato anche il comunicato della società Foggia...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Incendio Iacovone, il comunicato del Foggia

Di seguito il comunicato del Foggia dopo l'accaduto: "Il Calcio Foggia 1920 è vicino alla società Taranto F.C. e alla città di Taranto per quanto accaduto nella serata di ieri allo “Iacovone”. Speriamo che le indagini, già partite, portino immediatamente alla luce la natura dell’incendio divampato e che qualora ci fosse il dolo, i responsabili vengano puniti. Il Calcio Foggia 1920 si rende disponibile, sin da subito, a collaborare con gli organi competenti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nell'ultimo weekend la Serie C è tornata in campo con la prima giornata e oltre a gol e risultati a sorpresa c'è stato anche un episodio brutto da dover raccontare. E' successo in Taranto-Foggia, derby pugliese del girone C che è terminato con la vittoria dei ragazzi di Capuano ai danni dei rossoneri per 2 a 1. A far scalpore, però, non è stato il risultato finale bensì l'incendio appiccato proprio dai tifosi ospiti nel settore Curva Sud. 

Un incendio che in poco tempo è arrivato a colpire l'impianto elettrico che ha fatto scattare l'allarme e la conseguente evacuazione di tutto lo stadio da parte di addetti e squadre. Niente conferenze nel post partita con la Polizia e Vigili del Fuoco al lavoro per capire l'entità del danno e, soprattutto, come esso è stato causato. Non è da escludere che lo stadio Iacovone possa esser dichiarato inagibile fino a nuove comunicazioni, ed ecco che anche la prossima partita, quella tra Brindisi e Catania, è a rischio rinvio...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Taranto-Foggia, incendio allo Iacovone: cosa è successo
2
Brindisi-Catania a rischio rinvio
3
Incendio Iacovone, il comunicato del Foggia