Di Francesco e l'indizio su Kaio Jorge: "Può fare quel ruolo"

L'allenatore ha parlato in conferenza dell'attaccantre brasiliano in prestito dalla Juve a due giorni dalla sfida contro il Genoa

Dopo la sosta il Frosinone è pronto a tornare in campo nel match di domenica contro il Genoa. In questa sosta Di Francesco ha potuto lavorare con i giocatori a disposizione per lo scontro diretto dello Stirpe. Dopo la sconfitta contro l'Inter di San Siro, arrivata nell'ultima gara prima delle due settimane di stop per le nazionali, c'è tanta voglia di ritrovare i tre punti e contro i rossoblù è ancor più importante visto l'obiettivo salvezza in comune. Tanti anche i giovani che si stanno mettendo in mostra con il club, una vera e propria generazione Z. Il tecnico dei ciociari ha parlato in conferenza stampa. 

Frosinone-Genoa, conferenza Di Francesco

Eusebio Di Francesco ha analizzato la prossima gara contro il Genoa: "Non preparo la partita in base all'avversario, a volte ci adattiamo per caratteristiche ma mai per mentalità. Cerchiamo di portare avanti la nostra filosofia. Loro sanno difendersi bene e sono una squadra tosta. Hanno una rosa di valore e tanti nazionali, nonostante le assenze che avranno". Poi è tornato sulla sfida contro l'Inter: "Avremmo meritato qualcosa di più in classifica, i complimenti alla fine servano a poco. Ci sono tante cose positive di quella gara, di negativo c'è la sconfitta". Sulle condizioni della squadra: "Stiamo provando a recuperare Mazzitelli ma sarà difficile. Harroui sta proseguendo il lavoro di reintegro in rosa, credo avverrà tra una settimana, dieci giorni mentre per Kalaj siamo ancora in attesa di ricevere la comunicazione di poterlo far giocare. Gelli? Può giocare perché è in condizione, ma ho tante alternative nel ruolo".

Su Kaio Jorge: "Ha caratteristiche diverse rispetto a quelle degli altri attaccanti e può fare la seconda punta. Lo vedo come uno dei tre centravanti". E Reinier: "Sono felice della sua crescita ma gli ho detto di non abbassare la guardia. Deve mettere altro oltre alla tecnica e sta lavorando su questo aspetto". Poi i complimenti a Spalletti: "Sono felicissimo per lui e per il risultato importante dell'Italia. Mi piace la sua mentalità e spero resti anche agli Europei". In chiusura un messaggio sulla violenza delle donne: "Per crescere non basta una giornata ma ogni giorno si deve comunicare questa volontà di voler cambiare. A Frosinone c'è apertura e crescita in questo senso, qui lavorano molte donne e in passato non c'era questa situazione". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...