Lukaku, l'Inter e i tifosi lo umiliano sui social. Solo De Rossi lo difende

L'assist ad Acerbi e gli errori imbarazzanti nella sfida di Roma esaltano i supporter nerazzurri: "Sempre saputo che Romelu ci portava la seconda stella..."

È stata una serata da dimenticare quella di Romelu Lukaku. Desideroso di riscattare la prova scialba fornita all'andata, in cui, sommerso dai fischi del Meazza, si era arreso di misura con la 'sua' Roma, per l'ex attaccante di Chelsea e United è andata ancora peggio oggi, protagonista negativo di una serie di giocate goffe. Il bomber belga, rimasto a secco per la terza partita consecutiva in Serie A, al termine del match è stato poi preso di mira persino dall'account ufficiale X della sua ex squadra, l'Inter, oltre che da numerosi utenti social.

Lo strappo con i tifosi

I tifosi dell'Inter, che come all'andata festeggiano le prodezze del suo sostituto Thuram, non hanno perdonato a Lukaku la vicenda legata all'addio consumatosi al termine della scorsa stagione, subito dopo la finale di Champions League persa con il Manchester City. Marotta trattava il rinnovo del prestito (o l'acquisto a titolo definitivo a condizioni favorevoli) dal Chelsea proprietario del cartellino, mentre il calciatore - raccontano gli esperti di calciomercato - 'flirtava' con la Juventus. Il suo arrivo a Torino, tuttavia, era legato in maniera indissolubile alla cessione di Vlahovic che, per i più svariati motivi, è rimasto invece in bianconero. Così, dopo la rottura con l'Inter, sedotto e abbandonato dalla Vecchia Signora, fuori dal progetto dei Blues, per l'attaccante belga la Roma è stata l'unica alternativa percorribile rispetto a un anticipato svernamento in Arabia Saudita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le giocate goffe di Lukaku

Il match non era iniziato sotto i migliori auspici per Lukaku, autore di una sfortunata deviazione tramutatasi in assist al bacio per il vantaggio di Acerbi dopo soli 17'. Un liscio sulla trequarti ha scatenato frustrazione tra i tifosi della Roma e ilarità tra quelli dell'Inter, ma il peggio doveva ancora arrivare... Intorno al 70', infatti, con il risultato ancora in bilico - 3-2 in favore del club meneghino - uno svarione difensivo di Dimarco ha spalancato la strada all'ex di turno. Il belga, però, a tu per tu con Sommer, si è lasciato ipnotizzare dal portiere svizzero, sprecando l'occasionissima per il pareggio, azione nella quale sono naufragate le velleità di rimonta dei giallorossi.

Il post dell'Inter e l'ironia dei tifosi

La sua ex squadra, l'Inter, non ha dimenticato la rottura della scorsa estate. Ne è una dimostrazione il post pubblicato sul proprio account ufficiale X, che immortala proprio Sommer e Lukaku nel momento in cui il portiere svizzero, in uscita bassa, salva il risultato. "Not in my house", cioè "Non a casa mia", la didascalia scritta dal social media manager della società nerazzurra. Sotto al contenuto, poi, impazzano i commenti dei tifosi spietati col vecchio beniamino. Si va  da "Per una volta dobbiamo riconoscere grandi meriti anche ai nostri attaccanti di riserva, entrati tutti con il giusto spirito e determinazione: prestazione molto convincente di Arnautovic, Sanchez e Lukaku" a un ben più incisivo "Avevo sempre saputo che Lukaku ci avrebbe portato la seconda stella". Nel post-partita però in sua difesa è intervenuto l'allenatore giallorosso Daniele De Rossi...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le parole di De Rossi

"È una partita che poteva finire anche in pareggio ma l'Inter non ha rubato nulla. Se vogliamo competere al livello di queste squadre dobbiamo salire e diventare perfetti, se siamo contenti per aver giocato una partita buona contro l'Inter vuol dire che la direzione è la mediocrità, e noi non possiamo permettercelo. Non possiamo abbassare mai il livello, sono tanto bravi e ti castigano, la partita è stata sostanzialmente alla pari, con momenti per loro e altri per noi, ma sono orgoglioso dell'atteggiamento e della partita dei ragazzi, hanno dato tutto e lo stadio glielo ha riconosciuto. Hanno fatto una partita da giocatori veri contro una squadra molto forte, penso che la strada sia quella giusta", le parole del tecnico della Roma Daniele De Rossi ai microfoni di Dazn al termine del match perso 4-2 all'Olimpico contro l'Inter.

Su Lukaku

"Gli errori di Lukaku? È tanto facile mettere sulla bilancia solo gli episodi negativi ed accollarli a un giocatore, le partite si vincono tutti insieme. Gli undici giocatori, me compreso, hanno abbassato un po' il livello nel secondo tempo, se lo fai con Salernitana e Verona vinci la partita, se lo fai contro l'Inter ci sta che perdi. Non mi piace cercare un colpevole, tutti hanno fatto la loro partita, se abbiamo perso è perché siamo stati al di sotto dell'Inter, ma neanche troppo", chiosa De Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

È stata una serata da dimenticare quella di Romelu Lukaku. Desideroso di riscattare la prova scialba fornita all'andata, in cui, sommerso dai fischi del Meazza, si era arreso di misura con la 'sua' Roma, per l'ex attaccante di Chelsea e United è andata ancora peggio oggi, protagonista negativo di una serie di giocate goffe. Il bomber belga, rimasto a secco per la terza partita consecutiva in Serie A, al termine del match è stato poi preso di mira persino dall'account ufficiale X della sua ex squadra, l'Inter, oltre che da numerosi utenti social.

Lo strappo con i tifosi

I tifosi dell'Inter, che come all'andata festeggiano le prodezze del suo sostituto Thuram, non hanno perdonato a Lukaku la vicenda legata all'addio consumatosi al termine della scorsa stagione, subito dopo la finale di Champions League persa con il Manchester City. Marotta trattava il rinnovo del prestito (o l'acquisto a titolo definitivo a condizioni favorevoli) dal Chelsea proprietario del cartellino, mentre il calciatore - raccontano gli esperti di calciomercato - 'flirtava' con la Juventus. Il suo arrivo a Torino, tuttavia, era legato in maniera indissolubile alla cessione di Vlahovic che, per i più svariati motivi, è rimasto invece in bianconero. Così, dopo la rottura con l'Inter, sedotto e abbandonato dalla Vecchia Signora, fuori dal progetto dei Blues, per l'attaccante belga la Roma è stata l'unica alternativa percorribile rispetto a un anticipato svernamento in Arabia Saudita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Lukaku, l'Inter e i tifosi lo umiliano sui social. Solo De Rossi lo difende
2
Le giocate goffe di Lukaku
3
Le parole di De Rossi